EZRA POUND: LE TASSE RISULTANO UN'ANOMALIA ...

 


EZRA POUND: LE TASSE RISULTANO UN'ANOMALIA ...

Due frasi altamente significative del grande Ezra Pound.

"Lo stato concepito come il servizio pubblico. La moneta concepita come un servizio pubblico."

                                                   ABC dell'Economia  p. 104


"Nel momento in cui il denaro viene concepito come il certificato del lavoro compiuto, le tasse risultano un'anomalia, in quanto sarebbe semplicissimo emettere certificati di lavoro compiuto per lo Stato, senza affaticarsi inutilmente per recuperare certificati già in circolazione."

                         ABC dell'Economia  p.123

 

Che piacere leggere le parole chiare e semplici di chi vuole trasmettere altruisticamente la propria conoscenza all'interlocutore.

 Quanta differenza con i concetti contorti e vuoti di politicanti lingua biforcuta nei loro tentativi di confondere le masse con l'utilizzo di termini virtuali ingannevoli : European Stability Mechanism, Fondo Salvastati, spending review, servizio del debito, European financial stability facility, Fiscal Compact ...

 

Lo stato concepito come il servizio pubblico ... non strumento di dominio e controllo sulle popolazioni da parte dei Grandi Usurai internazionali.

Il denaro concepito come un servizio pubblico ... un semplice diritto, immesso in circolazione GRATUITAMENTE e in quantità adeguate al benessere della comunità, in pagamento delle necessarie infrastrutture e dell'ordinaria amministrazione per un efficiente funzionamento della macchina statale, senza nessun Debito Pubblico né tasse da pagare.

Concepito ed emesso il denaro come  il certificato di un lavoro compiuto, le tasse risultano un'anomalia:  NON SONO DOVUTE.

 

La moneta CREATA DAL NULLA dal banchiere, ceduta in prestito ad interesse alle popolazioni con l'obbligo della restituzione, è LA GRANDE TRUFFA.


L'oro è il lavoro umano di trasformazione in bei utili alla vita delle risorse che Madre Natura ci mette a disposizione ABBONDANTEMENTE E GRATUITAMENTE su questo Pianeta dell'Abbondanza.

Altro che non ci sono soldi ...non c'è cibo a sufficienza ... manca l'acqua ...

 Qualcuno, in questo Paradiso Terrestre, ha risolto in origine per noi ogni problema.

Dobbiamo solo rendercene conto e attivarci dignitosamente per impedire a pochi psicopatici malati di delirio di onnipotenza di impadronirsi delle risorse di tutti.

Il Popolo deve pretendere e prendersi ciò che gli appartiene: la vita dignitosa che lo sfruttamento intelligente e sostenibile dei BENI COMUNI può permettere.

Deve però essere ben chiaro che se non ci attiviamo per combattere l'ingiustizia e far valere i npstri diritti, nessun Salvatore interverrà per risolvere per noi i nostri problemi.

A poco servono le lamentele e i piagnistei al bar o in facebook.

Schiavo è colui che aspetta che altri lo liberino.

La libertà va conquistata, non elemosinata da politicanti incapaci.

C'è da passare dalle parole ai fatti:

Quando l'ingiustizia si fa legge, la ribellione è d'obbligo.

 

 



  



Commenti