L'INTERESSE SUL DEBITO E' IL VELENO CHE DISTRUGGE LA COMUNITA' UMANA

Gesù Cristo ha scacciato dal tempio i cambiavalute: noi che aspettiamo?



Il debito e il suo velenoso accessorio, l'interesse, sono il dramma di questo mondo. L'inganno che distrugge la comunità umana. 

Sono il veleno che uccide la Vita umana e quella del Pianeta.

L'interesse sul prestito fa crescere inesorabilmente ed esponenzialmente il debito a causa di un altro velenoso inganno: il trascorrere del tempo. 

Il tempo non esiste, è una invenzione umana, e la moneta (altra invenzione della mente umana) non cresce in natura e non genera altra moneta col trascorrere del tempo. Sono solo un'insieme d'inganni che assumiamo inconsapevolmente in dosi quotidiane con la Narrazione subliminale e la fiction mediatica dei Padroni del Discorso.  Non c'è  motivo per cui miliardi di Esseri Umani continuino a patire la fame e vivere in miseria per una serie di menzogne partorite dalla mente di psicopatici malati di delirio di onnipotenza.


Il concetto di interesse nasce prima del denaro e aveva qualche ragione d'essere col prestito di prodotti naturali. In natura ogni cosa si moltiplica per la forza inarrestabile della Vita che avanza. Un pugno di sementi preso in prestito genera un raccolto abbondantemente moltiplicato che permette una facile restituzione del prestito e degli interessi. Due pecore prese in prestito possono essere facilmente restituite raddoppiate nel numero, dal momento che il gregge cresce e si moltiplica naturalmente sotto gli occhi del pastore per la forza della Vita che si fa largo. 

Non succede altrettanto con la moneta metallica partorita dalla mente umana: la moneta non si moltiplica e non "matura" interessi, come si pretende ingannevolmente di farci credere.

L'interesse che matura è il veleno che distrugge la comunità umana e l'intero Pianeta. 

Se noi Esseri Umani siamo i padroni incontrastati di tutte le risorse di questo Pianeta dell'Abbondanza, non possiamo essere indebitati.

E, soprattutto: con chi?

Come può l'Essere Umano creato per un atto d'amore, scintilla divina della stessa sostanza del Padre Onnipotente, dominatore e padrone di questo Paradiso Terrestre, essere l'unica creatura indebitata tra tutti gli esseri viventi? 

E' un paradosso inconcepibile. Siamo vittime di un grande inganno e della nostra stessa ignoranza.

Un altro mondo è possibile, ma dobbiamo conquistarcelo. 

Le parole non bastano se non sono seguite dall'azione: dobbiamo contrastare con coraggio e dignità il male (la nostra stessa ignoranza) e l'ingiustizia.



Commenti