L'UMANITA' : VITTIMA E CARNEFICE DI SE' STESSA

 COME FONDI DI INVESTIMENTO E FINANZA CONDIZIONANO LE NOSTRE VITE

Istruttiva intervista che ci fa capire che il Sistema funziona in modo tale che l'Umanità è in definitiva vittima e carnefice di sé stessa. 

O, ancora meglio: siamo tutti forzatamente coinvolti e facciamo parte (volenti o nolenti) di un Sistema perverso in cui la parte estremamente ricca della popolazione mondiale, con il contributo (limitato) della parte benestante, si nutre della fascia più debole, riducendola in miseria e schiavitù. 


 

Vanguard, BlackRock e State Street Global Advisor sono i tre maggiori fondi di investimento. Sono stati definiti “i tre giganti della finanza internazionale” in uno studio del 2019 di due accademici della facoltà di legge di Harvard, Lucian Bebchulk e Scott Hirst. Gestiscono da soli 16 trilioni di dollari - 4 volte il Pil tedesco - e controllano 4 azioni su 10 delle maggiori multinazionali statunitensi. I dati di questa enorme massa finanziaria, secondo le nuove stime, sono già saliti nel 2020 a 25 trilioni di dollari. Il giornalista e sociologo Glauco Benigni ha scritto un articolo dal titolo “Lo spettro dei Big three – le enormi quantità di denaro nelle loro mani” che spiega come operano queste società finanziarie e come sono riuscite ad accumulare in poco tempo un enorme potere. Su Byoblu Benigni ricostruisce le partecipazioni azionarie di Blackrock nelle principali società per azioni e banche italiane, che consentono al colosso finanziario di influenzare la politica, l'informazione e l'economia del nostro Paese. “Se Blackrock alza il telefono e fa una chiamata per dettare ordini, in Italia eseguono”, dice Benigni. Secondo il sociologo l'enorme concentrazione di potere nelle mani di questi pochi soggetti porta a un cambio di paradigma globale. Il neoliberismo imposto da queste élites finanziarie si fonda non più e non solo sull’egemonia derivante da accumulo di plusvalore ricavato dalla produzione di merci, ma sulla produzione incontrollata di valore di scambio nelle borse. Nell'intervista Benigni spiega perché questo sistema è particolarmente pericoloso per l'economia reale, cioè per l'imprenditoria media e piccola, per i lavoratori, per i risparmiatori e, in definitiva, per tutti i cittadini. Gli Stati nazionali avrebbero degli strumenti per contrastare o quanto meno arginare questi enormi poteri finanziari, ma “occorrerebbe una classe politica onesta, non corruttibile ed estremamente preparata e ancor prima un popolo in grado di far sentire la propria voce”.

Commenti