Colui il quale ... è immerso nell'immortalità ... senza adirarsi con alcuno ... che a nulla è legato ... distaccato ... immacolato ... puro ...spogliato del desiderio dell'esistenza ...

 Sutta di Vasettho - seconda parte



"Noi domandiamo a Gotamo ... si è brahmani per nascita o per azioni?"


Colui il quale ha lasciato cadere dal suo animo concupiscenza, odio, superbia e ipocrisia, come un seme di senape cade dalla punta di una lesina, quello io chiamo brahmano.

Colui il quale adopera un linguaggio cortese, istruttivo e rispondente al vero, senza adirarsi con alcuno, quello io chiamo brahmano.

Colui il quale non prende nulla al mondo che non gli venga dato ...

Colui il quale non ripone alcun desiderio né in questo mondo né in un altro, che a nulla è legato, ch'è distaccato, quello io chiamo brahmano.

Colui nel quale non albergano passioni, che per mezzo della conoscenza si è liberato dal dubbio, che si è immerso nell'immortalita, quello io chiamo brahmano.

Colui il quale si è svincolato in questa vita e dal merito e dal demerito, ch'è libero dall'afflizione, senza macchia, puro, quello io chiamo brahmano.

Colui il quale è immacolato, incontaminato, puro, limpido come la luna, che si è spogliato del desiderio dell'esistenza, quello io chiamo brahmano.

Colui il quale ha superato quest'impraticabile pantano del samsaro e della confusione mentale, che ha attraversato il torrente e ha raggiunto l'opposta riva, ch'é dedito ai jhana, libero da desideri, libero dal dubbio, distaccato, estinto, quello io chiamo brahmano.

Commenti