"I Segreti della Federal Reserve" - Eustace Mullins ed Ezra Pound

 




Qui di seguito la seconda parte dell'Introduzione di questo preziosissimo libro di Eustace Mullins, THE SECRETS OF THE FEDERAL RESERVE, ispirato da un grande Ezra Pound. Questo libro ha portato alla luce le trame segrete, i sotterfugi e la corruzione che hanno portato prima alla fondazione della Federal Reserve, e quindi alla sua condotta palesemente contraria agli interessi delle inconsapevoli popolazioni mondiali da parte di banchieri troppo avidi di denaro e potere. 


INTRODUZIONE - parte seconda


Il rogo del libro fu confermato il 21 Aprile 1961 dal giudice Israel Katz della Corte Suprema della Bavaria. Il Governo Usa si rifiutò di intervenire perché l'Alto Commissario americano in Germania, James B. Conant (presidente dell'Harvard University dal 1933 al 1953) aveva approvato il rogo della prima edizione del libro. E' l'unico libro che sia mai stato bruciato in Germania dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Nel 1968 un'edizione pirata del libro apparve in California. Sia l'FBI che gli ispettori della Posta U.S. si rifiutarono di intervenire, nonostante i miei numerosi reclami nella decade successiva. Nel 1980 apparve una nuova edizione tedesca. Dal momento che il Governo americano apparentemente non aveva più voce in capitolo negli affari interni della Germania, lo stesso libro che era stato bruciato nel 1955 circola adesso indisturbato in Germania.

Avevo collaborato a diversi libri con Mr. H.L. Hunt e mi suggerì di continuare la ricerca sulla Federal Reserve troppo a lungo interrotta e pubblicare una versione più completa e definitiva del libro. Avevo appena firmato un contratto per scrivere la biografia autorizzata di Ezra Pound, e dovetti mettere in secondo piano il libro sulla Federal Reserve. Mr. Hunt morì prima che io potessi tornare alla mia ricerca, ed ancora una volta mi trovai di fronte al problema del finanziamento della ricerca per il libro.

Il mio primo libro aveva delineato e dato un nome alle oscure figure che pianificarono il Federal Reserve Act negli Stati Uniti. Adesso scoprivo che gli uomini che avevo portato alla luce nel 1952 come le misteriose figure dietro l'operazione della Federal Reserve System erano loro stessi delle ombre, i prestanome americani per gli sconosciuti personaggi che vennero ad essere conosciuti come "London Connection". Ho scoperto che nonostante i nostri successi nelle Guerre d'Indipendenza e del 1812 contro l'Inghilterra, siamo ancora una colonia economica e finanziaria della Gran Bretagna. Per la prima volta, abbiamo localizzato i veri azionisti delle Banche della Federal Reserve e collegato le società madri alla London Connection. 

Questa ricerca è rafforzata da citazioni e documentazione da centinaia di quotidiani, periodici, libri e grafici che mostrano consanguineità,  matrimoni e relazioni d'affari. Più di mille copie del New York Times su microfilm sono state controllate non solo per informazioni originali, ma per verificare le affermazioni di altre fonti.

E' una verità della professione dello scrivere che uno scrittore ha dentro di sé un solo libro. Pare appropriato nel mio caso, perché sono ora cinque decadi che continuo a  scrivere di uno stesso argomento, la storia nascosta della Federal Reserve System. Questo libro è stato sin dall'inizio commissionato e seguito da Ezra Pound. Quattro dei suoi protetti erano stati precedentemente insigniti del Premio Nobel per la Letteratura, William Butler Yeats per la sua poesia successiva, James Joyce per "Ulysses", Ernest Hemingway per "The Sun Also Rises", e T.S. Eliot per "The Waste Land". Pound ha ricoperto un ruolo determinante nell'ispirazione e correzione di questi lavori - che ci porta a pensare che questa opera presente, pure ispirata da Pound, rappresenti una tradizione letteraria in corso.

Sebbene all'inizio questo libro avrebbe dovuto essere un'opera tortuosa sulle tecniche economiche e monetarie, presto si è sviluppato in una storia di una tale universale e drammatica attrattiva che sin dall'inizio Ezra Pound mi ha esortato a scriverlo come si trattasse di una storia poliziesca, un genere inventato dal mio compagno della Virginia Edgar Allen Poe. Credo che la continua circolazione di questo libro negli ultimi 40 anni ha non solo riabilitato Ezra Pound dalle sue molto condannate dichiarazioni politiche e monetarie, ma è anche stata, e continuerà ad esserlo,  l'arma definitiva contro i potenti cospiratori che lo obbligarono a trascorrere tredici anni e mezzo senza processo come prigioniero  politico in un manicomio in stile  KGB. La sua prima vendetta venne quando gli agenti federali che rappresentavano i cospiratori rifiutarono di permettergli di testimoniare in sua propria difesa; la seconda vendetta venne nel 1958 quando quegli stessi agenti lasciarono cadere tutte le accuse contro di lui, e uscì libero dal St. Elisabeth's Hospital , uomo nuovamente libero.  La sua terza ed ultima vendetta è questo lavoro, che documenta ogni aspetto della sua rivelazione degli spietati finanzieri internazionali per i quali Ezra Pound divenne un'altra vittima, condannata ad anni in carcere come l'Uomo dalla Maschera di Ferro, perché aveva osato rendere consapevoli i suoi connazionali americani dei loro furtivi atti di tradimento del popolo degli Stati Uniti. 

Commenti