POPOLO SOVRANO, DOVE TI NASCONDI?


 

Siamo ricchi, ma non lo sappiamo.

Ciascun  Popolo sovrano, essendo la suprema autorità all'interno dei confini nazionali, può è deve emettere moneta a titolo originario.

Essendo allo stesso tempo l'unico legittimo proprietario di tutte le risorse presenti nel territorio, qualsiasi Popolo sovrano è potenzialmente ricchissimo. Ha a disposizione le ricchezze materiali e la moneta capace di trasformare in realtà i progetti di trasformazione di tali risorse in beni e servizi utili alla vita.

Ma non ne è consapevole, e paga un prezzo altissimo per la propria ignoranza.

Succede che pochi furbastri, facendo carte false, si impossessano, a loro esclusivo vantaggio, delle risorse di tutti.

Dove sei, Popolo sovrano?

 Perché continui a farti guidare da persone che non ti amano?

INDIPENDENTZIA!!


Commenti

  1. Paolo purtroppo non esiste il PSS (Popolo SARDO Sovrano). Quando facciamo una tale affermazione vedi facce stupite, che s'interrogano dicendo "ma questi cosa vogliono e cosa stanno dicendo"? I cosiddetti appartenenti al Pss (Popolo sardo stupido), versione odierna del PSS non leggono, non studiano, guardano sui media Barbara D'Urso o Maria De Filippi, ragionano in termini di CAGLIARI (non de CASTEDDU), non parlano Sardo perché i genitori (molto più ignoranti di loro) gli hanno detto che non serve, sanno che sono esistiti i Fenici, i Punici, i Greci, i Romani, i Bizantini, i Catalani, gli Aragonesi, ma non sanno un "RAZZO" della Storia dei Sardi e della Sardegna. Come può esserci un Popolo Sardo Sovrano se hanno avuto una simile formazione? Per emettere MONETA, ci vuole la Volontà e la Forza di fare certe cose. Il Popolo SARDO (se ancora esiste come fattispecie definita) è diviso in piccoli gruppetti Facebook, voluti dal Potere (si, anche questo è Potere .... magari espresso in una formula subdola che, spesso, attira tanti creduloni ma anche gli ACEFALI, contenti di scambiare quattro "RAZZATE", fatte di buongiorno e buonanotte a "su stracu baratu". Il concetto di Moneta, di Valore e di Prezzo, lo Scambio di merci e di prodotti, la Gestione dei Mercati ... sono cose di un altro Mondo, non frequentato dal "Popolo Sardo Stupido", che non può essere definito Sovrano ... perché non vede alcun Obiettivo ma solo il Proprio Dito e il proprio quartiere. Un ultima riflessione ... il Popolo Sardo Sovrano potrà nascere (chissà quando) se ogni sardo potrà conoscere i Sardi che vivono nei Paesi vicini (ki tzerriaus de istranjus e non de bixinus), ovvero se potrà viaggiare liberamente e in sicurezza in Sardegna, per poter capire finalmente che il TERRITORIO E' di Proprietà della NATZIONE SARDA e non dei Quattro Prenditori Autorizzati, che si professano Proprietari (dai tempi dei Savoia) delle nostre ricchezze, per poterle inquinare e distruggere del tutto, lasciandoci come "RE NUDI" in Casa Nostra. ISPERU ki cancunu si nd'azichit.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarei così pessimista riguardo la sovranità, e magari ti invito ad essere più comprensivo e tollerante con i nostri conterranei. Non sono loro i nostri nemici.
      Il Popolo è sovrano, perché la sovranità è un qualcosa di inalienabile: non può essere sottratta al sovrano. Si può dire che il Popolo non esercita la propria sovranità, in quanto non pienamente consapevole del proprio ruolo e delle proprie potenzialità.
      La Narrativa dei Padroni del Discorso e le carte false (leggi, trattati internazionali, moneta) stratificate in secoli di dominio culturale ci hanno portato a questa situazione. Nostro compito è diffondere la verità, aiutare il grande risveglio del Popolo Sardo, contrastando la disinformazione e la Grande Menzogna delle classi dominanti. Ci riusciremo, prima o poi, perché la consapevolezza sta crescendo velocemente.

      Elimina

Posta un commento