INDIPENDENTZIA !! Uno Stato Sardo indipendente? Un autentico Paradiso Terrestre




Uno Stato Sardo indipendente, con una onesta amministrazione a beneficio della popolazione, sarebbe un autentico Paradiso Terrestre. Senza dubbio alcuno.

Perché una affermazione tanto ottimistica?

Partiamo dalla classica definizione di Stato: l'insieme di un Popolo che vive in un determinato territorio e di un Governo eletto di suoi rappresentanti per autogovernarsi.

La Sardegna è un'isola circondata da un mare ancora abbastanza pescoso. La bellezza delle nostre spiagge e i paesaggi interni ancora ben conservati sono apprezzati da milioni di turisti ogni anno. Il clima mite permette una ampia varietà di colture ed una gastronomia ricca di sapori. Disponiamo di un enorme patrimonio archeologico non adeguatamente valorizzato, al pari delle altre risorse appena elencate.

Credo di non aver esagerato in questa esposizione  delle nostre principali potenzialità.

Il Popolo è proprietario di tutte le risorse esistenti sul territorio e, in quanto sovrano, può emettere a titolo originario una propria moneta. Il denaro è semplicemente un sistema di misurazione del valore di beni e servizi. Non è ricchezza in sé, ma il mezzo di scambio che permette di produrla e spostare da una persona all'altra quella già esistente.  La moneta non è né preziosa né rara, ma è un semplice documento contabile che tiene aggiornata in tempo reale la contabilità tra chi deve dare e chi deve avere all'interno della comunità degli uomini. È una invenzione della mente umana che si produce a costo zero e in quantità adeguate per facilitare il nostro lavoro di trasformazione delle risorse disponibili sul territorio in beni utili alla vita. È anche il miglior sistema di distribuzione tra tutti i membri della comunità della ricchezza collettivamente prodotta.

Il Popolo Sardo, con tale disponibilità di risorse e l'emissione di una propria moneta, ha la possibilità di raggiungere facilmente una autosufficienza alimentare. Un Popolo indipendente nell'alimentarsi è un popolo libero. 

Economia è una oculata ripartizione tra tutti i membri della comunità della ricchezza prodotta dallo sfruttamento intelligente delle (poche) risorse disponibili. Nessuno può essere abbandonato a sé stesso nel bisogno e nella sofferenza, avendo diritto ad una quota percentuale della ricchezza prodotta dallo sfruttamento dei Beni Comuni. 

J. G. Fichte nel suo "Lo Stato Secondo Ragione o Lo Stato Commerciale Chiuso" :

"... ufficio dello stato sia prima di tutto di dare a ciascuno il suo, immetterlo nella sua proprietà, e poi proteggervelo." 

Di nuovo, penso di non aver per niente esagerato nella rappresentazione di ciò che noi Sardi potremmo fare in una Sardegna libera e indipendente. Mi sono, intenzionalmente, moderato. Siamo ricchi, ma non ce ne rendiamo conto.

Troppo bello per essere vero?

Per niente. La mia è un'esposizione volutamente semplificata ma molto realistica. Chiunque abbia una idea abbastanza chiara di cosa sia la moneta e quale la sua funzione, capisce perfettamente che un benessere collettivo diffuso è ciò che i Grandi Usurai internazionali realmente ci sottraggono ogni giorno privandoci dell'emissione  monetaria.

Mi si potrebbe obiettare: Si, ma la Sardegna non è indipendente.

L'autosufficienza alimentare e la completa eliminazione della disoccupazione si potrebbero raggiungere con un mezzo di scambio tutto nostro a circolazione regionale, prodotto senza indebitarci con il sistema bancario internazionale e senza entrare in contrasto con leggi nazionali e trattati internazionali.

Ripeto:  siamo ricchi (come qualsiasi popolo con risorse disponibili),  ma non ce ne rendiamo conto. La Narrativa interessata dei Padroni del Discorso condiziona purtroppo pesantemente il nostro pensiero, limitandolo con le peggiori intenzioni. Paghiamo a caro prezzo la nostra ignoranza in materia monetaria.

Siamo un Popolo benestante che patisce la fame. I nostri figli sono costretti ad emigrare. Non abbiamo un grande futuro davanti continuando ad obbedire a poteri lontani non interessati al nostro benessere, ma unicamente a sfruttare le risorse disponibili come si fa con popolazioni e  territori colonizzati. 

L'Indipendenza della Sardegna, oggi più che mai, è un percorso obbligato. C'è da far diventare l'Indipendenza Sarda un argomento ben presente nelle nostre conversazioni quotidiane.

INDIPENDENTZIA !!

Commenti