ANCORA ITALIA : LA POLITICA E' ANCORA LA SOLUZIONE QUANDO SOSPINTA DA UN POPOLO CONSAPEVOLE E CORAGGIOSO

 Fermo restando che sono un convinto indipentista sardo e quindi non assimilabile a partiti e interessi estranei alla nostra isola, mi trovo completamente d'accordo con le parole di Francesco Toscano. Altro video convincente e appassionato. La politica è ancora la via sicuramente più efficace quando sospinta da persone oneste e coraggiose. Nel bene e nel male, il tradimento dei 5S ha svegliato ampie fasce di popolazione.

"Smettere di avere paura e autocensurarci. Denunciare il malefico progetto in atto, ormai morente e sempre più feroce proprio perché non più credibile, tenuto vergognosamente in piedi dai colpevoli professionisti della disinformazione.

 Insistere e resistere. Esiste oggi nel Paese una ampia fascia di cittadini capace di riconoscere la tragedia in atto, in grado di demistificare l'inganno e di riconoscere i protagonisti colpevoli, in grado di capire gli schemi usati dal potere per perpetuare questa farsa. Dobbiamo riuscire a trasformare questa massa di persone in una forza collettiva, organizzata e capace di passare dalle parole ai fatti: agire.

 Questo passaggio dal capire, riconoscere e cambiare per agire si può fare solo e soltanto sul piano politico: non esistono altri sistemi per cambiare la realtà dentro la quale siamo immersi. 

La politica non è il problema a prescindere. 

E' un problema nella misura in cui è occupata da persone scelte per occupare i posti fondamentali per garantire i soliti centri di potere. 

La politica diventa invece una potentissima soluzione nel momento in cui il Popolo riesce ad esprimere una rappresentanza vera, libera, forte, non telecomandata dall'esterno. A quel punto, entrati nella stanza dei bottoni, esiste la possibilità di invertire la rotta e di restituire le libertà sequestrate con l'inganno e ripristinare un equilibrio all'interno dei valori costituzionali. Questo si può fare solo trasformando la nostra forza individuale in forza collettiva. Questo è il compito che si è dato ANCORA ITALIA.

Un partito fieramente in grado di difendere i diritti dei cittadini, un partito ancorato ai principi costituzionali, che non ha paura di denunciare a viso aperto i dittatori che strumentalizzando l'emergenza hanno accentrato quote impensabili di potere. Un partito che non indietreggerà, capace di meritarsi la stima degli iscritti, dei militanti e dei dirigenti. Credo sia arrivato il momento di scendere in questa battaglia spirituale che vede contrapporre le forze democratiche a chi vuole comandare con la paura. Possiamo vincere se superiamo la pigrizia e questo senso di impotenza, se impariamo ad organizzarci per cambiare il nostro pensiero in motore del nuovo cambiamento. 

Vi invito a venire con noi in ANCORA ITALIA." 



Commenti