Non siete l'onda, ma l'Oceano dietro di essa.




 Da Cristo e Krishna noi impariamo che lo scopo della religione è quello di espandere la coscienza umana e di unirla all'onnipresente Coscienza Cristica. In che modo? La via sociale è quella di coltivare l'amore divino per tutto ciò che esiste. Amare tutti imparzialmente è conoscere la Coscienza Cristica. La via trascendentale è quella della comunione diretta con la Coscienza Cristica attraverso la meditazione yoga.

Il corpo vi rammenta continuamente che siete carne. Eppure, ogni notte, nel sonno, Dio vi toglie la coscienza della carne per dimostrarvi che non siete il corpo. Non siete l'onda, ma l'Oceano dietro di essa. Non siete questa coscienza mortale, ma la Coscienza Immortale dietro di essa.

Gesù dichiarò:"Io e il Padre mio siamo uno". Chi conosce Dio diviene tutt'uno con Dio. La coscienza di un tale devoto non risiede soltanto nel corpo; egli sente l'unità con lo Spirito dietro il proprio corpo e la propria mente. Quando l'onda danza sul mare, crede di esistere come entità separata. Ma quando si rende conto:"Io non posso esistere senza l'oceano", l'onda vede che è l'oceano, che l'oceano ha creato una piccola onda dal suo seno. Similmente, Dio può manifestarsi come anima nella forma di un uomo, ma non può essere limitato da quella forma. La Bhagavad Gita dice: "Lo Spirito Supremo esistente nel corpo è il distacco Vedente, Colui che consente, sostiene, sperimenta, è il Grande Signore e il più alto Sé. Gesù comprese che "Il Padre è divenuto me". Questa verità è anche affermata nelle Scritture indù: "Tat twam asi", "Tu sei Quello".

Commenti