VIVERE SENZA COMPRENDERE IL FINE DELLA VITA È UNA COSA SCIOCCA, UNA PERDITA DI TEMPO.



Centro internazionale della Self-Realization Fellowship, Los Angeles, California, il 5 gennaio 1945, giorno del compleanno di Paramansaji, dopo le tradizionali cerimonie indiane svolte per onorare la nascita del Guru.


Ognuno di noi è un figlio di Dio. Siamo nati dal Suo Spirito, in tutta la Sua purezza, gloria, e gioia. Questa eredità è inattaccabile. Condannare se stesso come peccatore legato alla via dell'errore è il più grande fra tutti i peccati. La Bibbia dice: "Non sapete che siete il tempio di Dio, e che lo Spirito di Dio abita in voi?"

Ricordate sempre: il Padre vostro vi ama incondizionatamente. Ma poiché vi ha dato la libera facoltà di allontanarvi da Lui o di avvicinarvi, Egli aspetta che Gli esprimiate il vostro desiderio del Suo amore, prima di venire a voi.

Una volta, mentre meditavo, udii la Sua voce che sussurrava: "Tu dici che Io sono via, ma tu non sei entrato. Per questo dici che Io sono assente. Io ci sono sempre. Entra e mi vedrai. Sono sempre qui, pronto a darti il benvenuto."

Profonda necessità è necessaria sul sentiero spirituale. Nella schiettezza d'animo avviene la nascita dello Spirito. Gesù ha detto: "Tu hai nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e l'hai rivelate ai piccoli". Davanti a Dio la nostra saggezza umana è nulla. L'unico modo in cui possiamo indurLo ad arrendersi a noi è quello di offrirGli lo stesso incondizionato amore che Egli dà a noi.

Tutti, un giorno, troveranno la salvezza, ma coloro che indugiano per via cascano nella fossa dell'indifferenza. L'indifferenza impedisce all'uomo di realizzare quanto sia importante trovare Dio adesso, in questo momento. Il nostro grande pianeta rotante, la nostra individualità umana non ci sono stati dati solo perché ci sia possibile vivere per un po' e poi svanire nel nulla, ma perché possiamo indagare sullo scopo del tutto. Vivere senza comprendere il fine della vita è una cosa sciocca, una perdita di tempo. Il mistero della vita ci circonda; a noi è stata data l'intelligenza per poter svelare quel mistero.

Commenti