SPIRITUALITÀ O MATERIALISMO ??


 

Tutte le sere, prima di andare a riposare, ogni essere umano, sia egli dedito a interessi di natura temporale o morale, sia egli un aspirante spirituale o uno yogi, dovrebbe - come ogni devoto - chiedere alla propria intuizione se sono state le sue facoltà spirituali oppure le sue tendenze materiali tentatrici a vincere le battaglie della giornata tra:

- le abitudini buone e quelle cattive;

- la moderazione e l'avidità;

- l'autocontrollo o la concupiscenza;

- il desiderio di procurarsi onestamente il denaro necessario e la smodata brama di ricchezze;

- la capacità di perdonare e la collera; 

- la gioia e il dolore; 

- l'ombrosità e l'affabilità; 

- la gentilezza e la brutalità; 

- l'egoismo e l'altruismo; 

- la considerazione per gli altri e la gelosia; 

- il coraggio e la viltà; 

- la fiducia e la paura; 

- la fede e il dubbio;

- l'umiltà e la superbia; 

- il desiderio di comunicare con Dio nella meditazione e l'impulso frenetico di dedicarsi ad attività mondane; 

- i desideri spirituali e quelli materiali;

- l'estasi divina e le percezioni dei sensi; 

- la coscienza dell'anima e quella dell'ego.

Commenti