VIVERE DI USURA

LA FINANZA : VIVERE DI USURA 



L'Usura è un crimine contro l'Umanità intera che, grazie alla Narrazione dei Padroni del Discorso, non viene pienamente percepito dalle vittime: tutti noi.

 Il Sistema Economico mondiale è strutturato in modo tale che la ricchezza prodotta alla base col lavoro di trasformazione delle risorse naturali risalga inesorabilmente verso il vertice della piramide sociale. E' un percorso obbligato. Il Sistema Economico della schiavitù funziona come una pompa o un grande magnete che risucchia verso l'alto ogni ricchezza prodotta alla base dal lavoro fisico delle ingenue popolazioni. Le classi dominanti interessate hanno promosso, a loro esclusivo vantaggio, la retribuzione del capitale piuttosto che la retribuzione del lavoro. Con l'incredibile menzogna degli interessi che maturano col trascorrere del tempo, hanno introdotto il virus che mina l'organismo della comunità umana. Gli interessi sul denaro sono il male all'origine di una diseguaglianza economica non più tollerabile. La maturazione degli interessi è un concetto capziosamente sottratto millenni or sono al mondo dell'agricoltura. In Natura, il grano matura nei campi e i frutti sugli alberi: non per il trascorrere del tempo, ma per l'azione di sole, acqua e l'alternarsi di altri agenti atmosferici. 

Il tempo non scorre, è un'altra invenzione/illusione della mente umana. E' la forza inarrestabile della Vita che trasforma pochi semi in abbondanti raccolti e moltiplica il numero dei capi nelle greggi di pecore o nelle mandrie dei ruminanti. Nel mondo contadino è così possibile restituire con gli interessi, a raccolto avvenuto, le sementi prese in prestito mesi prima, ma lo stesso concetto non può essere maliziosamente introdotto nel prestito della moneta. Il denaro, metallico, cartaceo o elettronico, non genera altro denaro: non si riproduce, contrariamente a quanto vorrebbero farci credere. 

Con  La Grande Truffa dell'emissione monetaria, i banchieri sottraggono al Popolo la proprietà della moneta nazionale di cui è l'unico legittimo proprietario. Con gli ulteriori inganni degli interessi che maturano e la retribuzione del capitale, i banchieri dividono nettamente in due la comunità umana: da una parte gli schiavi/lavoratori che producono con il lavoro fisico i beni utili alla vita (e tanti altri inutili); dall'altra, le classi improduttive che vivono di rendita da interessi sul capitale.

 Chi sono i detentori dei grandi capitali? 

Sono loro stessi, i banchieri Creatori di moneta dal nulla, i Grandi Usurai parassiti dell'Umanità.

Con l'introduzione della globalizzazione nella Narrazione, pochi furbastri si stanno impossessando delle risorse mondiali che appartengono a tutti noi. La globalizzazione non è altro che la privatizzazione delle ricchezze naturali del mondo, di cui siamo tutti proprietari: ogni singolo essere umano è proprietario in quota percentuale. 

Quindi, invece di amministrare i Beni Comuni per assegnare a ciascuno di noi il dovuto, i Grandi Usurai internazionali ci sottraggono, con Finanza e Usura, tutto ciò che ci appartiene. Libertà e dignità comprese.

Ciò che più disturba è che, nel delirio di onnipotenza che fa perdere loro il contatto con le vicende dei comuni mortali, dalle prime pagine dei loro giornali ci sbattono in faccia questa enorme ingiustizia, ben sapendo che non sarà percepita dalle loro vittime.

Nella foto, la sublimazione del materialismo: i Paperoni e i Fondi d'Investimento (Vanguard in questa pubblicità), mostri di accumulo di ricchezza e diseguaglianza sociale. 

 


Commenti