La natura dello Spirito e lo spirito della Natura

                     


             

                                     Ascolta come mi realizzerai.

Il beato Signore disse:

O Partha (Arjuna), ascolta come, con la mente assorta in Me e seguendo il sentiero dello yoga, Mi realizzerai al di là di ogni dubbio, in completa pienezza (conoscendomi con tutti i miei attributi e i miei poteri).

Ti farò partecipe, senza alcuna omissione, sia della saggezza speculativa sia di quella saggezza che può essere appresa solo con la realizzazione intuitiva, conoscendo la quale nulla in questo mondo resterà per te ignoto.

Fra migliaia di uomini, uno solo forse si impegna per ottenere la realizzazione spirituale; e fra i sinceri ricercatori benedetti che con perseveranza cercano di raggiungermi, forse uno solo Mi conosce quale sono.


PRAKRITI: LA DUPLICE NATURA DELLO SPIRITO NELLA CREAZIONE

La mia Natura manifesta (PRAKRITI) presenta otto differenziazioni: terra, acqua, fuoco, aria, etere, mente sensoriale (manas), intelletto (buddhi) e coscienza dell'ego (ahamkara).

Questa è la mia natura inferiore (Apara-Prakriti); sappi però, o eroe dalle possenti braccia (Arjuna), che la mia Natura superiore (Para-Prakriti), diversa dalla prima, è il jiva, la coscienza di sé e il principio vitale, che sostiene l'universo.

Sappi che queste mie due nature, la pura e l'impura Prakriti, sono il grembo da cui nascono tutti gli esseri. Io sono il Progenitore e anche il Dissolutore dell'intero universo.

Commenti