"Ogni nazione che tollera uno stato di usurai dentro lo stato ufficiale, decade. L'usuraio distruggerà ogni ordine sociale, ogni decenza, ogni bellezza".

Numerosi sono gli insegnamenti che si possono trarre da queste poche frasi del grande poeta-economista Ezra Pound, tratte dal suo     Orientamenti. 

I più rilevanti:  * Moneta come certificato del lavoro svolto * Locale, non globale   * Assenza di democrazia in presenza dell'usura dei prestatori di denaro  * Lo Stato/nazione deve controllare la propria moneta  * Non l'oro, ma i beni utili alla vita sono la ricchezza  *Il potere invisibile del denaro "compra" politicanti e "stampa libera" * L'usura (il prestito ad interesse PUR MINIMO del denaro) è il male

 

"L'antico impero romano cadde perché non difese la valuta lavoro, non difese la potenza d'acquisto del produttore di grano. La forza di Roma antica sorse con le leggi Liciniane e cominciò a decadere col "dumping", cioè con l'importazione del grano egiziano a basso prezzo.

Oggi il nome "democrazia" è rimasto alle usurocrazie, o alle daneistocrazie, se preferite una parola accademicamente corretta, ma forse meno comprensibile, che significa: dominio dei prestatori di denaro. 
Una nazione libera è una nazione che non rimette il controllo della sua propria potenza d'acquisto in mani altrui.

L'Europa non produce l'oro e non ne ha bisogno.

L'oro non si mangia. Una nazione ha bisogno di grano, di lana, di cuoio, ma non di gingilli.

Discutere i governi delle così dette democrazie: Inghilterra, Francia, Stati Uniti, è un semplice perditempo, sino a che non si distingue tra teoria e fatto. Questi tre paesi sono controllati dagli usurai, sono usurocrazie o daneistocrazie, ed è perfettamente inutile di parlarne come se fossero controllati e governati dai loro popoli o dai delegati che rappresentano i loro popoli, o nell'interesse dei loro popoli. 

... un deputato o un altro incaricato si prepara a diventare eleggibile, indebitandosi. Il debitore deputato, sarà servo ubbidiente del creditore suo, e se questo creditore è una banca o un trust ...

La stampa costa cara, diciamo dieci milioni di dollari per iniziare un quotidiano. Stampa libera? Affatto.

L'usuraio distruggerà ogni ordine sociale, ogni decenza, ogni bellezza. La differenza etica tra divisione dei frutti (sportmanship) e la tassa fissa è fondamentale. Chi tiene l'ipoteca se ne infischia dell'andamento della fabbrica, della fattoria o dello stato. Se falliscono, lui resta il padrone. Ogni nazione che tollera uno stato di usurai dentro lo stato ufficiale, decade. Chi non si interessa dei processi economici e monetari è un idiota, non certo un letterato, ma un illetterato.

... possiamo ritenere come assioma che gli usurai sono e saranno, fino a che non saranno cacciati nel più basso inferno, nemici di ogni popolo di alta cultura, contro ogni senso vivo della realtà e delle operazioni di una civilizzazione elevata, per la semplice ragione che più voi capite le leggi del meccanismo sociale e più sarà difficile truffarvi con la truffa oro, o con la truffa bancaria."


Commenti