Colui che non prova odio verso alcuna creatura ...che è libero da rimpianti e bramosie, che ha bandito la coscienza relativa del bene e del male... che è silenzioso e si accontenta di poco ... ed é di indole calma e devota ...

 LE QUALITA' DEL DEVOTO CHE LO RENDONO CARO A DIO



Colui che non prova odio verso nessuna creatura, ma è amichevole e premuroso con tutti; che è libero dalla coscienza dell'io e dal desiderio di possesso; che è equanime nel dolore come nella gioia, disposto al perdono e sempre appagato; che pratica con perseveranza lo yoga, e con lo yoga cerca incessantemente di conoscere il Sé e di unirsi allo Spirito; colui che è dotato di ferma determinazione e affida la sua mente e il suo discernimento a Me: questi è un mio devoto, a Me caro.

La persona che non reca turbamento al mondo e che non può essere turbata dal mondo, che è libera da moti di esaltazione, gelosia, paura e preoccupazione: anche questa Mi è cara.

Colui che non ha aspettative sulle cose del mondo, che è puro nel corpo e nella mente, sempre pronto al lavoro, che non si preoccupa delle circostanze né se ne lascia affliggere, che ha abbandonato ogni iniziativa istigata dall'ego e dai desideri: questi è un mio devoto, a Me caro.

Colui che non prova esultanza né repulsione di fronte alle cose liete e a quelle tristi (gli aspetti piacevoli o spiacevoli della vita fenomenica), che è libero da rimpianti e bramosie, che ha bandito la coscienza relativa del bene e del male e Mi è fervidamente devoto: questi Mi è caro.

Colui che è sereno dinanzi all'amico come al nemico, nel ricevere venerazione e oltraggio, nel sentire il caldo e il freddo, il piacere e il dolore; colui che ha abbandonato ogni attaccamento e considera alla stessa stregua il biasimo e la lode; che è silenzioso e si accontenta di poco, non è legato alla vita domestica ed è d'indole calma e devota: questa persona Mi è cara.

Ma coloro che con profondo amore, seguono questa religione immortale (dharma) così come è stata fin qui esposta, colmi di devozione e completamente assorti in Me: tali devoti Mi sono sommamente cari.

Commenti