GLI ATTRIBUTI DELLO SPIRITO CHE SI RIVELANO ALLA CONOSCENZA DEL SAGGIO


Ti parlerò di Quello che deve essere conosciuto, perché questa conoscenza conferisce l'immortalità. Ascolta ciò che ti dirò sullo Spirito supremo senza principio, del quale si dice che non è né esistente (sat), né non esistente (asat).

Egli dimora nel mondo avvolgendo ogni cosa: ovunque sono le sue mani e i suoi piedi; presenti in ogni dove i suoi occhi e i suoi orecchi, le sue bocche e le sue teste.

Egli risplende in tutte le facoltà dei sensi, e tuttavia trascende i sensi; è distaccato dalla creazione eppure è il sostegno di tutte le cose; è libero dai guna (gli attributi della Natura), eppure trova diletto in essi.

Egli è all'interno e al di fuori di tutto ciò che esiste, animato e inanimato; Egli è vicino e lontano; impercettibile per la sua sottigliezza.

Egli, l'indivisibile, appare come innumerevoli creature; Egli preserva e distrugge quelle forme, e poi le ricrea.

Luce di ogni luce, al di là delle tenebre; la Conoscenza stessa, l'Oggetto da conoscere, la Meta di ogni sapere, Egli dimora nel cuore di tutti.

Ti ho descritto in breve cosa sia il campo, la natura della saggezza e l'oggetto della saggezza. Comprendendo queste verità, il mio devoto entra a far parte del mio essere. 

Commenti