a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}

Paolo Maleddu

... farai prestito a molte nazioni, ma tu non chiederai prestiti; 


dominerai su molte nazioni, ma esse non domineranno su di te.


                                                                  Deuteronomio (15,5)



12/11/2017, 10:32





 



Tornando alle affinità tra Peccato Originale, Debito e conseguente tassazione, vi ripresento alcune frasi di Mondart e vi lascio a due video di Mauro Biglino.
Tutt’altra storia ...

 
"Inganno" non è solo quello macroscopico condotto dai Media, dalle Banche e dagli Stati contro le popolazioni, ma anche quello più subdolo, quello che "respiriamo con l’aria" fin dalla nascita, ossia quello Culturale, fattoci assimilare come pane tramite le istituzioni, gli affetti, gli amici, la comunità in cui viviamo, il gruppo sociale cui apparteniamo.

L’inganno è il "luogo comune", l’affermazione ormai talmente incarnata dentro di noi che la diamo per valida e scontata senza nemmeno osare metterla in discussione. 

Vi siete mai chiesti perché vi possono togliere e precarizzare il lavoro, togliere dignità, diritti ed ogni passata conquista sociale; perché vi possono abbassare i salari, tassarvi in modo iniquo, farvi morire di legge 30; perché possono cacare su leggi e giustizia, perpetrare stragi di stato, osannare la guerra, inquinarvi il cibo e l’acqua, uccidervi di troppa o troppo poca "sanità", depredarvi in nome del debito pubblico, uccidervi in nome della democrazia, coprirvi di rifiuti, di cemento, e di tutte le loro diavolerie chimiche; perché riescono a frammentare i popoli, a farli odiare l’un l’altro, a farvi guardare al prossimo solo in veste di "concorrente" o di "consumatore" ... senza che riusciate più neanche non dico a ribellarvi (che sarebbe pretendere troppo), ma quantomeno ad organizzarvi e protestare in modo efficace, parbleu ?

Il motivo è esattamente quello visto in apertura, quello che successe ai prigionieri dell’esperimento,: siete caduti nella "Sindrome di Stanford", avete già completamente sostituito la vostra identità con la realtà fittizia creata per voi, e proprio come nell’esperimento non capite di essere immersi in una pseudo-realtà, e di essere voi stessi cavie di un esperimento globale e mediatico.

  Come nell’esperimento avete maturato la convinzione che questa sia la sola ed unica realtà sempre appartenuta al genere umano, che sia ineluttabile, e che, anche se spiacevole, "Non c’è alternativa". Stranamente poi vi illudete spesso, erroneamente, che l’intervento di qualche "delegato di turno" (l’Avvocato, o il Prete nell’esperimento) possa "tirarvene fuori" ... Coyons, parbleu !!! 

Quelli che voi "delegate" non sono altro che attori, o prigionieri anch’essi, che godono di qualche favore e di celle più comode in cambio del loro servilismo ...
                                                                                            Mondart




1
Create a website