a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}

Paolo Maleddu​      

                                                                                                                . . . farai prestito a molte nazioni, ma tu non chiederai prestiti; 


                                                                                                                 dominerai su molte nazioni, ma esse non domineranno su di te.


                                                                                                                                                                                                 Deuteronomio (15,5)



06/12/2017, 09:32



NON-PUO’-FUNZIONARE-:-SIAMO-PRIGIONIERI-DEL-"LORO"-DENARO


 PRIGIONIERI DEL DEBITO E DELLA GRANDE MENZOGNA MEDIATICA



Questo Sistema è INSOSTENIBILE per noi, ma ideale per i Creatori di denaro, sino a quando riescono a tenerlo in piedi.
  Perché una cosa è certa: è destinato, prima o poi, ad implodere su sé stesso. Può accadere se una sufficiente percentuale di popolazione acquisisce consapevolezza dell’incredibile truffa di cui è vittima (sta succedendo, ma troppo lentamente), o perché in un mondo ormai multipolare non più completamente dominato dall’oligarchia bancaria ebraico-angloamericana, qualche leader illuminato decida finalmente di fare gli interessi delle popolazioni mondiali senza farsi assassinare, o perché le lotte intestine tra i Grandi Parassiti rendano il pianeta ingovernabile, oppure semplicemente perché non si può continuare in eterno a stampare banconote e ad emettere credito senza rompere il già precario equilibrio che tiene in piedi il castello di carte.
 Ancora, il sistema può crollare per quel margine di imprevedibilità insito in ogni vicenda umana. Noi, il popolo, ci troviamo nell’impossibilità di fare accurate analisi con cognizione di causa, dal momento che non ci è concesso l’accesso alle informazioni più importanti, quelle determinanti per le decisioni di interesse globale, monopolio dei Poteri dominanti.

Dal momento che il denaro nasce come prestito = 100, gravato da interesse = 10, il debito, capitale 100 + interesse 10, è sempre più grande del prestito. Il Debito mondiale esistente è quindi sempre maggiore dell’ammontare di denaro presente in circolazione. Il Debito non si può estinguere in denaro: ma questo non è un problema per i Creatori di moneta, che non mirano al denaro (potendone creare   a volontà), ma piuttosto ad indebitarci verso di loro. 
  É chiaro a tutti il rapporto di sottomissione psicologica e materiale che si crea tra debitore e creditore: con leggi ad hoc elaborate da parlamentari asserviti e applicate da magistrati che non possono far altro che far rispettare La Legge, il Debito potrà essere saldato solo con il pignoramento di beni. Quando si tratta di persone inconsapevoli di questo diabolico meccanismo, si procede al sequestro della casa di abitazione o di un locale commerciale; quando si tratta di uno Stato (Governo), complice e consapevole, si privatizzano (pignorano non è elegante) grandi aziende pubbliche (quelle redditizie), servizi (acqua, energia, sistema sanitario, sistema bancario, istruzione, COMUNICAZIONE, trasporti, autostrade et cetera). In entrambi i casi siamo noi, il popolo, che paghiamo tutto.                
                                                              Noi siamo l’energia che fa girare il mondo e la carne da macello: lavoriamo, produciamo i beni necessari, eleggiamo i nostri aguzzini e facciamo le guerre per loro, sempre contro i nostri stessi interessi. Senza veramente renderci conto del completo stato di sottomissione.
Prigionieri del Debito e della Grande Menzogna dell’informazione. 

 Vi lascio con poche righe di commento di Mondart, tratto da uno dei suoi illuminanti post. 

  "Ma torniamo a noi, a un livello meno esilarante del nostro discorso, e a quello che in questo momento vi riguarda più da vicino, perché ne va della vostra stessa esistenza come prigionieri o uomini liberi (e forse della vostra esistenza tout-court): Vi siete mai chiesti perché vi possono togliere e precarizzare il lavoro, togliere dignità, diritti ed ogni passata conquista sociale; perché vi possono abbassare i salari, tassarvi in modo iniquo, farvi morire di legge 30; perché possono cacare su leggi e giustizia, perpetrare stragi di stato, osannare la guerra, inquinarvi il cibo e l’acqua, uccidervi di troppa o troppo poca "sanità", depredarvi in nome del debito pubblico, uccidervi in nome della democrazia, coprirvi di rifiuti, di cemento, e di tutte le loro diavolerie chimiche; perchè riescono a frammentare i popoli, a farli odiare l’un l’altro, a farvi guardare al prossimo solo in veste di "concorrente" o di "consumatore" ... senza che riusciate più neanche non dico a ribellarvi (che sarebbe pretendere troppo), ma quantomeno ad organizzarvi e protestare in modo efficace, parbleu ?

Il motivo è esattamente quello visto in apertura, quello che successe ai prigionieri dell’esperimento,: siete caduti nella "Sindrome di Stanford", avete già completamente sostituito la vostra identità con la realtà fittizia creata per voi, e proprio come nell’esperimento non capite di essere immersi in una pseudo-realtà, e di essere voi stessi cavie di un esperimento globale e mediatico. 

 Come nell’esperimento avete maturato la convinzione che questa sia la sola ed unica realtà sempre appartenuta al genere umano, che sia ineluttabile, e che, anche se spiacevole, "Non c’è alternativa". Stranamente poi vi illudete spesso, erroneamente, che l’intervento di qualche "delegato di turno" (l’Avvocato, o il Prete nell’esperimento) possa "tirarvene fuori" ... Coyons, parbleu !!! Quelli che voi "delegate" non sono altro che attori, o prigionieri anch’essi, che godono di qualche favore e di celle più comode in cambio del loro servilismo ... E statene certi: non ci sarà nessun provvidenziale intervento esterno a dirvi: "Oh, guarda che tu non sei il Consumatore N° xyz, non sei il Conto corrente N° xyz, non sei l’allocco munito di tessera elettorale N° xyz, tu sei "Caio Sempronio", ti ricordi ? E sei entrato in questo incubo solo qualche decennio fa ... adesso è finita, è ora di uscire, dai, andiamo fuori di qui ... Al contrario, cercheranno sempre di convincervi della bontà e della concretezza dell’incantesimo che vi hanno costruito attorno! 

 NO, non ci sarà nessun intervento esterno, se non sarete voi a vederlo, e a capirlo, e a tirarvene fuori ... l’ "esperimento", andando avanti ad oltranza, sarà l’unico vincitore, senza che nessuno riesca più a fermarlo: le cavie, completamente e bilateralmente impazzite nel loro folle scambio di realtà, guideranno nello spazio un pianeta di folli, finché non sarà la Natura stessa a tutelarsi, ponendo fine all’esperimento "uomo".
                                                                                    MONDART


1
Create a website