a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
PAOLO MALEDDU
PAOLO MALEDDU

Per maggiori informazioni, puoi scrivere a:

paolo.maleddu@gmail.com

+39 3496107688

Il Blog

La moneta è uno straordinario strumento di creazione e distribuzione di benessere per tutta l'Umanità. Non può esserlo solo per una esigua schiera di Usurai malati di delirio di onnipotenza.


04/04/2018, 09:11



THE-SECRETS-OF-THE-ETERNAL-BOOK---IL-SIGNIFICATO-DELLE-STORIE-DEL-PENTATEUCO---GENESI---IL-TERZO-GIORNO


 Continuiamo a leggere la versione kabbalistica del Pentateuco redatta da Semion Vinokur, pubblicata da Laitman Kabbalah Publishers




Terzo Giorno

"E Dio disse: ’Che la terra produca erba, piante che facciano semi e alberi fruttiferi che diano frutti secondo la loro specie e che abbiano in sé la propria semenza sulla terra’. E così fu. E allora la terra produsse erba, piante che danno semi secondo la loro specie, alberi fruttiferi che danno frutti secondo
la loro specie e che hanno in sé la propria semenza; e Dio vide
che ciò era buono. E fu sera e fu mattina, terzo giorno".

Abbiamo già detto che dopo la correzione "dell’acqua" (la Luce della Misericordia),  la "terra" (il tuo desiderio di ricevere) diventa degna di produrre frutti, poiché le qualità dell’acqua e della terra si sono unite insieme.
Di per se stessa un’abbondanza di acqua è distruttiva per
la vita come lo è una terra arida. Tipico esempio: Noè e il diluvio. 

La correzione dell’uomo si basa precisamente sull’ideale
combinazione di qualità altruistiche ed egoistiche dentro la
sua anima, i "cieli" e la "terra", il Creatore e la creatura.

Questa correzione è chiamata "muoversi lungo la linea di
mezzo". Tenete a mente questa definizione!

La tua natura egoistica è chiamata "terra", o linea di sinistra.
La qualità del Creatore, "l’acqua", l’assoluta donazione, è la
linea di destra.
La linea di mezzo è ciò che devi creare da solo, mettendo
insieme la linea di destra con quella di sinistra.
Vale a dire, devi mettere insieme "l’acqua" con "la terra"
in modo che si integrino, il che permetterà alle due qualità di
"produrre frutti". 

Dovresti allora chiedere la pioggia e non una tempesta,
poiché non sei ancora capace di donare come fa il Creatore.
Tuttavia sei già pronto per avanzare, incominciando a correggere i tuoi desideri egoistici più piccoli, come è scritto:
"E allora la terra produsse erba, piante che danno semi secondo la loro specie".
Di conseguenza si presenteranno dei desideri più grezzi,
come è scritto: "e alberi fruttiferi che danno frutti secondo la
loro specie e che hanno in sé la propria semenza", seguiti da
desideri ancora più grezzi... fino a quando i tuoi occhi non si
apriranno sul meraviglioso mondo che il Creatore ha preparato per te.

Dovresti "chiedere la pioggia" in modo che queste due
qualità ("acqua" e "terra") si combinino perché alla fine cresca
"l’Albero della Vita": la persona spirituale che percepisce l’intero universo, in un’esistenza eterna e beata in tutti i mondi.

Eterna perché identificandoti con un’anima eterna invece che con un corpo caduco, incominci ad eguagliare il tuo
essere con la tua anima, relegando il corpo al suo vero compito, quello di essere un effimero guscio che semplicemente accompagna l’anima.
Questo passaggio di identificazione di te stesso con l’anima, invece che con il corpo, è un fatto strettamente interiore ed avviene con la graduale acquisizione della qualità del donare, lavorando correttamente con i libri Kabbalistici.


1

PAOLOMALEDDU.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

INFO COOKIE POLICY | TERMINI DI SERVIZIO

Articoli correlati

Enthusiastically visualize adaptive catalysts for change whereas cross functional e-services.
Credibly negotiate efficient testing procedures rather than multifunctional innovation. ​

THE SECRETS OF THE ETERNAL BOOK - IL SIGNIFICATO DELLE STORIE DEL PENTATEUCO - GENESI - IL TERZO GIORNO

04/04/2018, 09:11

THE-SECRETS-OF-THE-ETERNAL-BOOK---IL-SIGNIFICATO-DELLE-STORIE-DEL-PENTATEUCO---GENESI---IL-TERZO-GIORNO

Continuiamo a leggere la versione kabbalistica del Pentateuco redatta da Semion Vinokur, pubblicata da Laitman Kabbalah Publishers

Create a website