a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
PAOLO MALEDDU
PAOLO MALEDDU

Per maggiori informazioni, puoi scrivere a:

paolo.maleddu@gmail.com

+39 3496107688

Il Blog

La moneta è uno straordinario strumento di creazione e distribuzione di benessere per tutta l'Umanità. Non può esserlo solo per una esigua schiera di Usurai malati di delirio di onnipotenza.


27/05/2018, 02:33



IL-VALORE-SUPREMO,-IN-TUTTE-LE-COSTRUZIONI-SOCIALI-ED-ECONOMICHE,-E’--L’UOMO-...-L’UOMO-HA-LA-PRECEDENZA-SULLE-COSE,-LA-VITA-SULLA-PROPRIETA’,--E-QUINDI-IL-LAVORO-SUL-CAPITALE-...-:--Erich-Fromm


 LA DISOBBEDIENZA E ALTRI SAGGI, 1981 : SOCIALISMO UMANISTICO



Senza commenti, del tutto superflui, riporto alcuni illuminanti ed immortali concetti di un grande Erich Fromm, tratti dal Capitolo VI di  LA DISOBBEDIENZA E ALTRI SAGGI,  intitolato :

 SOCIALISMO UMANISTICO


Quali sono dunque i principi sottesi all’idea di socialismo umanistico?
Qualsiasi sistema sociale ed economico, lungi dall’essere soltanto uno specifico complesso di rapporti tra cose e istituzioni, è al contrario un insieme di rapporti umani. Ogni concetto e prassi di socialismo deve perciò essere preso in esame alla luce dei rapporti tra esseri umani al quale tende. 


Il valore supremo, in tutte le costruzioni sociali ed economiche, è l’uomo ...


Principio supremo del socialismo è che l’uomo ha la precedenza sulle cose, la vita sulla proprietà, e quindi il lavoro sul capitale ... che gli uomini non devono essere governati dalle circostanze, ma al contrario le circostanze dagli uomini. 


Nei rapporti tra esseri umani, ognuno è fine in sé e non deve quindi mai venire ridotto come mezzo di altri. Da tale principio deriva che nessuno deve venire personalmente assoggettato a chicchessia per il fatto che questi possiede capitali. 


Il socialismo umanistico ha radici nella convinzione dell’unità dell’umanità e della solidarietà di tutti gli esseri umani. Esso combatte ogni genere di adorazione dello Stato, nazione o classe. La suprema lealtà dell’uomo dev’essere nei confronti della specie umana e dei principi morali dell’umanesimo. 


... il socialismo umanistico ... si oppone radicalmente alla guerra e alla violenza in ogni forma. considera il tentativo di risolvere problemi politici e sociali con la forza e la violenza, non soltanto futile, ma anche immorale e inumano ... e ritiene che la pace è, non soltanto assenza di guerra, bensì un principio positivo di rapporti umani basato sulla libera collaborazione degli uomini in vista del bene comune. 


L’ingiustizia che fa sì che due terzi della specie umana vivano in uno stato di abissale miseria, deve essere eliminata con uno sforzo che superi di gran lunga quelli fin qui compiuti dalle nazioni ricche per aiutare i paesi sottosviluppati a pervenire a un livello economico umanamente accettabile. 


Il socialismo umanistico è per la pace, è per la libertà dalla paura, dal bisogno, dall’oppressione, dalla violenza. ma la libertà non è solo da qualcosa, è anche per qualcosa: libertà di partecipare attivamente e responsabilmente a tutte le decisioni riguardanti i cittadini, libertà di sviluppare il potenziale umano individuale nella massima misura possibile. 


Produzione e consumo devono essere subordinati ai bisogni della crescita dell’essere umano, e non deve accadere il contrario. Di conseguenza, la produzione tutta deve rispondere al principio dell’utilità sociale, e non a quello del profitto materiale per certi individui od organizzazioni economiche. Sicché, se si dovesse imporre la scelta tra maggior produzione da un lato, e maggior libertà e crescita umana dall’altro, si dovrà optare per il valore umano di contro al materiale. 


Nell’industrialismo socialista la meta dev’essere, non già quella del raggiungimento della massima produttività economica, bensì quella del raggiungimento della massima produttività umana ... Deve cioè stimolare e coadiuvare lo sviluppo di tutti i poteri dell’uomo, gli intellettuali come gli emozionali e artistici. 


Se, per poter vivere in maniera umana, devono essere soddisfatti i basilari bisogni materiali, il consumo però non deve diventare fine a sé stesso. Tutti i tentativi volti a stimolare artificialmente bisogni materiali nell’interesse del profitto, devono essere impediti. 


Il socialismo umanistico è un sistema in cui è l’uomo a dominare il capitale, e non viceversa; nel quale, nei limiti del possibile, l’uomo domina le proprie circostanze, e non viceversa; in cui i membri della società programmano ciò che intendono produrre, anziché permettere che la produzione segua le leggi delle impersonali forze del mercato e del capitale con l’inerente bisogno di massimo profitto. 


Continua ... 



1

PAOLOMALEDDU.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

INFO COOKIE POLICY | TERMINI DI SERVIZIO

Articoli correlati

Enthusiastically visualize adaptive catalysts for change whereas cross functional e-services.
Credibly negotiate efficient testing procedures rather than multifunctional innovation. ​

IL VALORE SUPREMO, IN TUTTE LE COSTRUZIONI SOCIALI ED ECONOMICHE, E’ L’UOMO ... L’UOMO HA LA PRECEDENZA SULLE COSE, LA VITA SULLA PROPRIETA’, E QUINDI IL LAVORO SUL CAPITALE ... : Erich Fromm

27/05/2018, 02:33

IL-VALORE-SUPREMO,-IN-TUTTE-LE-COSTRUZIONI-SOCIALI-ED-ECONOMICHE,-E’--L’UOMO-...-L’UOMO-HA-LA-PRECEDENZA-SULLE-COSE,-LA-VITA-SULLA-PROPRIETA’,--E-QUINDI-IL-LAVORO-SUL-CAPITALE-...-:--Erich-Fromm

LA DISOBBEDIENZA E ALTRI SAGGI, 1981 : SOCIALISMO UMANISTICO

Create a website