a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
PAOLO MALEDDU
PAOLO MALEDDU

Per maggiori informazioni, puoi scrivere a:

paolo.maleddu@gmail.com

+39 3496107688

Il Blog

La moneta è uno straordinario strumento di creazione e distribuzione di benessere per tutta l'Umanità. Non può esserlo solo per una esigua schiera di Usurai malati di delirio di onnipotenza.


25/07/2018, 23:50



QUALE-LIBERTA’,-QUALE-INTEGRITA’,-PUO’--CONSERVARE-L’UOMO-LEGATO-ALLA-CATENA-DI-MONTAGGIO-?--La-Finanza-e-il-Potere


 IL BANCHIERE, IN REALTA’, NON PRESTA MA AVALLA ...



Alcune frasi particolarmente significative estratte dall’introduzione del Gruppo di Ar, la casa editrice del libro di Joaquìn Bochaca :.


nota introduttiva


... il sistema creditizio ... ebbe modo di nascere, e poi di affermarsi, a causa di due "disfunzioni" del sistema monetario vigente in epoca medioevale: la scomodità di trasporto del danaro coniato ... e la sua cronica scarsità ...


L’economia curtense non aveva bisogno di una monetazione su vasta scala. In gran parte i commerci locali erano basati sul baratto e, dopotutto, le stesse imposte venivano pagate in natura o con prestazioni lavorative (corvées). Il principio dell’accumulazione della ricchezza riusciva completamente estraneo alla cultura feudale al punto che, all’alto livello di consumo di beni, durante le stagioni di buona produzione agricola, seguiva la penuria cronica nel caso di andamento cattivo della stagione successiva. In questo alternarsi di prosperità e miseria non esisteva alcuna diversità tra la vita del signore feudale e quella del villano, dato che questi versava una tassa in natura che veniva calcolata in percentuale sul prodotto realizzato (decima), una tassa che quindi aumentava o diminuiva a seconda dell’andamento stagionale. L’accumulazione di beni (cibi, vestiari, ecc.) era pressoché impossibile a causa della loro deperibilità; e poi l’avarizia era considerata come la più grave delle sventure per l’anima umana, assieme alla viltà. 


Fondamento del credito non è ... il possesso del danaro ma la presunzione di solvibilità. Il banchiere, in realtà, non presta ma avalla ...  


In realtà l’alternarsi di periodo di prosperità a periodi di scarsità è dovuto al funzionamento stesso del modo di produzione capitalistico. Tale sistema di produzione presenta numerose contraddizioni interne ... 


Contemporaneamente all’accumulazione, il capitale tende a diminuire il numero di persone sottoposte al suo comando (proletariato produttivo), attraverso l’uso di macchine che sostituiscono l’uomo nelle mansioni produttive. Tale tendenza provoca una diminuzione dei capitali presenti sul mercato di consumo (capitali prima erogati come stipendi agli operai ora sostituiti da macchine) ...


In realtà il capitalismo si basa sul profitto. E profitto vuol dire accumulazione di capitali ... i capitali, quando si accumulano in determinate mani, è ovvio che ne lasciano altre ... 


... l’Autore smaschera il meccanismo perverso che fa da base al sistema bancario, su cui si fonda a sua volta il potere capitalistico nel suo insieme ...


Finché l’uomo sarà costretto a vendere la propria forza lavoro in cambio di un salario, finché durerà il principio della "divisione sociale del lavoro", esisterà una società classista. 


Quale libertà, quale integrità, può conservare l’uomo legato alla catena di montaggio ?


Il Bene della Comunità è unico e il potere (quindi il possesso) sui beni della Comunità è di pertinenza della Comunità : dei suoi membri passati, presenti e futuri. Nel punto in cui da tale principio si devia in nome dell’interesse particolare del singolo individuo, allora nasce un borghese!


                                                         Gruppo di Ar  

 


1

PAOLOMALEDDU.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

INFO COOKIE POLICY | TERMINI DI SERVIZIO

Articoli correlati

Enthusiastically visualize adaptive catalysts for change whereas cross functional e-services.
Credibly negotiate efficient testing procedures rather than multifunctional innovation. ​

QUALE LIBERTA’, QUALE INTEGRITA’, PUO’ CONSERVARE L’UOMO LEGATO ALLA CATENA DI MONTAGGIO ? La Finanza e il Potere

25/07/2018, 23:50

QUALE-LIBERTA’,-QUALE-INTEGRITA’,-PUO’--CONSERVARE-L’UOMO-LEGATO-ALLA-CATENA-DI-MONTAGGIO-?--La-Finanza-e-il-Potere

IL BANCHIERE, IN REALTA’, NON PRESTA MA AVALLA ...

Create a website