a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
PAOLO MALEDDU
PAOLO MALEDDU

Per maggiori informazioni, puoi scrivere a:

paolo.maleddu@gmail.com

+39 3496107688

Il Blog

La moneta è uno straordinario strumento di creazione e distribuzione di benessere per tutta l'Umanità. Non può esserlo solo per una esigua schiera di Usurai malati di delirio di onnipotenza.


21/09/2018, 17:45



ENTRANDO-NELL’ARCA-----I-Segreti-del-Libro-Eterno


 Il significato secondo la Kabbalah delle Storie del Pentateuco



Io continuerò naturalmente a postare l’intero "I segreti del Libro Eterno" in piccoli spezzoni per questioni di spazio,  ma chi volesse leggerlo subito integralmente, può trovare e scaricare gratuitamente l’intero libro a questo indirizzo : https://docplayer.it/35104583-I-segreti-del-libro-eterno.html

Entriamo nell’Arca


Il tuo ingresso nell’arca inizia nel momento in cui "riordini" i tuoi desideri e scegli quelli con i quali puoi continuare ad evolverti spiritualmente. In base a questo comprenderai quali desideri devono essere "affogati".


Come si fa? Ci possiamo riuscire principalmente con l’aiuto dei libri. Oltre a questo libro cerca di trovarne altri simili, che siano stati scritti da coloro che hanno già conseguito la loro radice, il Mondo Superiore, e trasmettano tramite essi il loro   conseguimento. Questi libri sono come dei manuali d’istruzione, hanno lo scopo di guidarti verso il tuo Obiettivo lungo la via più corta possibile. Di libri con queste caratteristiche ce ne sono pochi. Non servono ad ampliare le tue conoscenze ma a coltivare dentro di te la sensazione di Colui che è Superiore. Sono stati scritti da grandi Kabbalisti: Abramo, Mosè, RASHBI (Rabbi Shimon Bar Yochai), l’ARI e Baal HaSulam. Ritorneremo su questi nomi più avanti.


Quindi se ti rifiuti di fermarti fino a quando non avrai trovato i libri giusti, significa che stai "costruendo un’arca". Ti immergerai nei libri e, all’inizio, non capirai nemmeno un po’ ma continuerai a leggere. In questo modo si "costruiscono le pareti dell’arca".


Poi troverai un maestro, una guida che non ti permetterà di andare fuori strada e troverai degli amici con i quali superare gli ostacoli che si frappongono tra te e l’Obiettivo. Questo è il modo in cui "poserai il tetto dell’arca". E così sarai dentro l’arca. In altre parole vivrai nel mondo materiale ma nelle condizioni adatte. Questa sarà la "tua arca".

Domande Difficili


"Ecco, Io manderò un diluvio di acque sulla terra, per distruggere ogni carne, in cui c’è soffio di vita, che c’è sotto il cielo; quanto è sulla terra perirà. Ma Io stabilisco la Mia alleanza con te; e tu entrerai nell’arca".


Eccoci di nuovo: "entrare nell’arca." Entrare nell’arca e sfuggire al diluvio è possibile solamente se spegni la tua mente, per quanto strana questa cosa ti possa sembrare. "Spegnere la tua mente" significa ignorare i consigli del corpo, dell’ego. È una impresa difficile ma ci si può riuscire ed in molti hanno già compiuto questo viaggio. Essi hanno scritto i testi autentici che narrano come scoprire la vera ed eccelsa forza dell’amore, che hanno definito "il Creatore". Hanno anche scritto che un infinitesimo granello di piacere spirituale è miliardi di volte più grande di tutti i piaceri terreni messi insieme.


Raggiungere il piacere spirituale è possibile solamente se   sfuggirai alla stretta presa dell’ego e dominerai la tua mente. Ovviamente la tua mente ti bombarderà con domande del tipo "Perché lo stai facendo?" e "Che cosa ne ricaverai effettivamente?", "Dove sono i vantaggi tangibili?", "Chi sono questi saggi, i consigli dei quali segui così attentamente?".


Senti tutte queste domande ma la risposta che devi dare alla tua mente è "Comprendo le tue preoccupazioni ma io ho fiducia nei saggi ed in ciò che leggo in questi libri. Ho fede nel cammino che ho intrapreso, perché senza la fede non si può raggiungere nulla nel mondo spirituale".


Risponderai ad ogni obiezione che il tuo corpo solleverà allo stesso modo: "Tutto quello che mi sta succedendo è la misericordia della Forza Superiore, che mi porta alla salvezza. Questa misericordia è di fatto occultata ed io cammino verso di essa nonostante la mia mente. Non andrò fuori strada".   Questa è la sola risposta che ti condurrà all’Obiettivo ed   esattamente questo è lo stato che viene definito "entrare
n e l l ’ a r c a ".


Mi rendo conto di averti confuso, caro lettore, e mi rendo conto che la tua mente si starà ribellando a tali insistenze e ti urlerà, "Non ascoltare! Sei un essere umano indipendente, capace di prendere delle decisioni indipendenti!".


Lascia che ti sveli un segreto. Sai chi sta alimentando queste domande?  È la cosiddetta "forza impura", conosciuta anche come "il diavolo". Questa forza ha potere solamente sulla tua mente. Se tu agirai a dispetto della tua mente, percepirai immediatamente quel genere di sollievo che arriva dopo un lavoro estenuante, perché il senso del potere della "forza pura" sta nel fare qualcosa contrario alla mente.


Il concetto che segue potrebbe sembrarti insolito o sconcertante ma devi sapere che sia le forze pure che quelle impure hanno la stessa origine. Questa origine è il Creatore, la forza del bene assoluto che vuole solamente una cosa: trasformarci in creature che siano degne di Lui. È Lui che ci confonde, deliberatamente, in modo che possiamo decidere da soli il nostro destino. Dovremmo soppesare con attenzione ogni decisione che prendiamo, ogni passo che facciamo, come se tutta la nostra vita fosse in bilico.


"Ed il diluvio continuò sulla terra per quaranta giorni; e le acque crebbero e sollevarono l’arca, la quale fu sollevata al di sopra della terra. E le acque prevalsero ed aumentarono grandemente sulla terra; e l’arca si muoveva sulla superficie dell’acqua... E ogni carne che si muoveva sulla terra perì... Solo Noè si salvò, e coloro che erano nell’arca con lui".


Qual è il significato di "il diluvio continuò sulla terra per   quaranta giorni?". Significa che la "terra" - il tuo desiderio - "viene inondata con le acque del diluvio". "Le acque del diluvio" sono le domande che letteralmente ti "sommergono".


Come detto prima, queste domande non sono semplici. Sono le domande della tua mente. Sono materialistiche, razionali, pragmatiche e sono causate dai problemi che riguardano il tuo corpo. In queste domande ("le acque del diluvio") si nasconde  "l’angelo della morte". I suoi "perché?", i suoi "dove?" puntano a farci affogare.


Sì, il corpo diventa "l’angelo della morte" quando inizi il tuo cammino verso l’ascesa spirituale. Le domande non cedono mai; ritornano migliaia di volte: "A cosa ti serve? Che senso ha? Pensa a te stesso, perché i tuoi sforzi non ti stanno dando alcun vantaggio personale. Cosa ricaverai da tutto questo lavoro? Come ti ripagherà il Creatore se osserverai i Suoi comandamenti? Ne sarà valsa la pena dopo aver tanto faticato?"


Queste obiezioni del corpo sono sintetizzate dalla domanda "Cosa?" (Ebraico Ma).


Se ti opporrai al corpo, citando la fede nel Creatore che governa tutte le cose in nome del bene, allora il corpo obietterà ancora di più.  Esso ti griderà "Chi?" (Ebraico Mi) "Chi è il Creatore alla cui parola dovrei obbedire?". Se tu sapessi, se tu potessi vedere e sentire che il Creatore è grande, riusciresti a lavorare per Lui. Considera solo quanto è più vantaggioso lavorare per qualcuno di stimato nel nostro mondo.


Nel momento in cui queste due obiezioni del corpo si uniscono in te, le due domande "Cosa?" e "Chi?" (Ma e Mi) si fondono in una sola parola - Maim, che significa "acqua" in Ebraico. E molta Maim (acqua) crea un’inondazione.



1

PAOLOMALEDDU.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

INFO COOKIE POLICY | TERMINI DI SERVIZIO

Articoli correlati

Enthusiastically visualize adaptive catalysts for change whereas cross functional e-services.
Credibly negotiate efficient testing procedures rather than multifunctional innovation. ​

ENTRANDO NELL’ARCA - I Segreti del Libro Eterno

21/09/2018, 17:45

ENTRANDO-NELL’ARCA-----I-Segreti-del-Libro-Eterno

Il significato secondo la Kabbalah delle Storie del Pentateuco

Create a website