a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
PAOLO MALEDDU
PAOLO MALEDDU

Per maggiori informazioni, puoi scrivere a:

paolo.maleddu@gmail.com

+39 3496107688

Il Blog

La moneta è uno straordinario strumento di creazione e distribuzione di benessere per tutta l'Umanità. Non può esserlo solo per una esigua schiera di Usurai malati di delirio di onnipotenza.


11/11/2018, 01:39



"...-non-c’è-la-morte,-non-c’è-...-non-esiste,-c’è-subito-un’altra-vita--..."---:-----Gustavo-Rol


 "Questa considerazione sarebbe sufficiente a comprendere l’esistenza dell’anima, la quale si identifica poi in quell’armonia universale alla quale contribuisce e partecipa ... "



Ciascuna di queste frasi pronunciate da Gustavo Rol ci inducono ad intuire l’esistenza di una dimensione superiore di conoscenza alla quale aveva evidentemente accesso Gustavo Rol e, con lui, ogni Essere Umano.


"C’è Coscienza nella materia?
La materia è Spirito, tutto è Spirito. Solo che quello dell’uomo è Spirito Intelligente."


Ogni cosa ha il proprio Spirito, le cui caratteristiche stanno in rapporto alla funzione della cosa stessa.

Quello dell’uomo però, è uno" spirito intelligente", perché l’uomo sovrasta ed è in grado, per quanto mi riguarda, di regolare, se non di dominare, gli istinti che sospingono incessantemente tutto ciò che esiste e si forma.


"Parlava di una memoria akashica, cioè di un regno in cui rimane una traccia di tutte le azioni, le persone e le cose che sono esistite sulla Terra".


Perché noi sappiamo che la nostra scienza ci ha insegnato una legge formidabile : "Nulla si crea e nulla si distrugge".  


Quello che i nostri occhi vedono è una frazione infinitesima di ciò che la realtà è di fatto.
Quello che si percepisce della nostra vita non è che una minima parte della realtà.


Il mistero dell’esistenza di un aldilà, per quanto fitto possa essere, non è del tutto insondabile, perché ci sono dimensioni diverse, modi d’essere e dagli eventi strani attraverso i quali lo Spirito immortale snoda e rende percepibile la sua presenza.
Questa prerogativa dell’uomo è sublime, e tale la riconosce nel preciso istante in cui egli la percepisce.


Io con questo dimostro che esiste un nesso comune e costante fra tutte le cose avvenute, che avvengono e a venire. Tutte le cose si mantengono indipendenti e, nello stesso tempo, dipendenti.


... l’impossibile sulla Terra non esiste ...


Lo Spirito dell’uomo è troppo grande perché lo si possa confinare in uno spazio e in un tempo così ristretto come quello che un corpo fisico vive tra la nascita e la morte.
Ma l’uomo cosciente intuisce la sublime realtà di esistere e nel momento di accorgersene accetta più facilmente i dolori e la morte. E’ l’istante questo in cui l’uomo percepisce l’esistenza di un proprio Spirito Immortale. 


Non si conosce che una minima parte delle leggi della natura che regolano la materia. 


Rallegratevi ... quando non ci sarò io, pensate che ve l’ho detto ... non c’è la morte, non c’è ... non esiste, c’è subito un’altra vita.

 
Ho definito Coscienza sublime ogni impegno volto a raggiungere, sia pure attraverso la materia, dimensioni fuori dalla consuetudine. Ammesso che la genialità faccia ancor parte dell’istinto, i prodotti della genialità appartengono invece a quella libertà di creare che è prerogativa dello Spirito intelligente dell’uomo. Quindi ben oltre l’istinto stesso. 
Questa considerazione sarebbe sufficiente a comprendere l’esistenza dell’anima, la quale si identifica poi in quell’armonia universale alla quale contribuisce e partecipa ... comporti se non la visione, l’intuizione almeno di quelle alte sollecitazioni alle quali il pensiero si ispira per comprendere l’infinito e così vincere il terrore della morte ... la vita terrena è troppo breve  per creare e rinunciare poi subito a ciò che si è.




1

PAOLOMALEDDU.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

INFO COOKIE POLICY | TERMINI DI SERVIZIO

Articoli correlati

Enthusiastically visualize adaptive catalysts for change whereas cross functional e-services.
Credibly negotiate efficient testing procedures rather than multifunctional innovation. ​

"... non c’è la morte, non c’è ... non esiste, c’è subito un’altra vita ..." : Gustavo Rol

11/11/2018, 01:39

"...-non-c’è-la-morte,-non-c’è-...-non-esiste,-c’è-subito-un’altra-vita--..."---:-----Gustavo-Rol

"Questa considerazione sarebbe sufficiente a comprendere l’esistenza dell’anima, la quale si identifica poi in quell’armonia universale alla quale contribuisce e partecipa ... "

Create a website