a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

15/12/2018, 01:02

spiritualit



"Amerai-il-prossimo-tuo-come-te-stesso"-è-la-Legge-Universale-che-regola-e-fa-funzionare-tutto-ciò-che-è.


  Non possiamo che amare e vivere in sintonia con tutto ciò che ci circonda e con il nostro prossimo, perché tutto ciò che ci circonda siamo noi stessi.





  "Ameraiil prossimo tuo come te stesso" èla Legge Universale che regola e fa funzionare tutto ciò che è.


Ha un significato profondo che una volta pienamente compreso ci offre la possibilità di avvicinarci alla comprensione di ciò che è la Vita. E’ la chiave per comprendere gli avvenimenti su questa Terrae nell’intero Cosmo.  E’ l’equivalente di una visone panoramica, dall’alto, da unsito privilegiato dal quale gli eventi quotidiani del mondo materialee quelli spirituali invisibili ai nostri occhi si percepiscono e sianalizzano con più lucidità e maggiori possibilità dicomprensione. 


"Amerai il prossimo tuo come te stesso" è probabilmente il messaggio piùimportante lasciatoci dal Cristo e sicuramente quello più condivisodai saggi di ogni epoca.


Partendodal postulato di una comune origine di tutto ciò che esiste e dellamanifestazione della Vita eterna sotto molteplici forme nel mondopercepito dai nostri cinque sensi e in quello invisibile, pare a me di conseguenza naturale che il Cosmo (tutto ciò che esiste) non puòessere che Uno. L’EnergiaVitale che permea di sé tutto l’Universo proviene da un’unicasorgente di Vita, che si manifesta in ogni singolo atomo esistenteper poi aggregarsi in tutte le più svariate forme che vediamo attorno a noi, ed anche quelle che non riusciamo a percepire coni nostri sensi limitati.

Siamoentità apparentemente divise nel mondo materiale, personeindividualizzate e cose, che emergono però tutte da uno stessosubstrato composto di una Energia Vitale che, proveniente daquell’unica fonte comune, riempie di sé ogni spazio del Cosmo.


Secondola visione kabbalistica di Michael Laitman, 
  "Dio è tutto ciòche esiste, è un sistema di forze che fa funzionare tutto ciò cheesiste".


Unavolta accettato questo postulato iniziale, ci è più semplicecomprendere che non possiamo che amare e vivere in sintonia con tuttociò che ci circonda e con il nostro prossimo, perché noi stessi siamo tutto ciò checi circonda e il nostro prossimo. Tuttociò che esiste, è parte e vive all’interno di un unica Entitàcompletamente connessa. 

Questo concetto tramandatoci dall’inizio deitempi e sempre presente negli scritti più antichi, trova ora una rassicurante confermanelle stesse scienze fisiche, con gli esperimenti che provanol’entanglement  (completa connessione) tra elettroni ofotoni separati e lontani piccole o enormi distanze, che reagisconoistantaneamente nello stesso modo (per esempio, con un cambio dispin) alle sollecitazioni.
Inun contesto nel quale diamo per certa la connessione totale (ilfamoso battito d’ali della farfalla che provoca un terremotodall’altra parte del mondo), diventa facile capire che ladivisione e la tanto incoraggiata (da coloro che sanno ...)competizione equivalgono ad un far male a noi stessi, autolesionismopuro. 

É un allontanarci da quella originaria e beata Unità spirituale dove cisentiamo realizzati, in sintonia con tutto ciò che ci circonda e in pace con noi stessi. Beata perché spirituale, senza le debolezze della materia: nascita, morte, malattia e vecchiaia; beata perché Una, senzapossibilità di conflitto, non essendoci niente al di fuori di essacon cui entrare in contrasto. 
Quindi,sino a quando non smetteremo di usare l’Io e il Mio  persostituirlo con noi e nostro; se non iniziamo a condividere fra tutti lerisorse gratuitamente ed abbondantemente messe a nostra disposizione, quale dono divino, daMadre Natura; se non smettiamo di mangiare più del necessario,privando altri della loro porzione di  pasto; se non comprendiamo e ciimmedesimiamo nelle ragioni altrui ( tollerare  non èsufficiente); se non collaboriamo invece di competere; se ...guerra invece che pace; occhio per occhio ...; se continuiamo adaccettare come concorrenza commerciale la rapina dell’altruiguadagno; la pubblicità commerciale; la Banca Etica chepresta ad interesse; la Borsa Valori; l’interesse sui soldi (l’Usuradi Ezra Pound); le ricche classi improduttive (clero, monarchie regnanti e politici a vita); se lo sfruttamento dei nostri simili viene spacciato per mercato dellavoro, contenimento dei salari, aumento della produttività, tagliodei costi, ottimizzazione degli investimenti, ammortizzatori sociali...; se non abbandoniamo il Mors tua, vita mea; il Divideet impera; se continuiamo ad ingannarci l’un l’altroconsapevolmente, non ci sarà nessun "Regno dei cieli" su questaTerra.Nessun "venga il Tuo regno"


Lostesso messaggio ci è stato ripetuto in altre forme.Lapreghiera più conosciuta, il Padre nostro, dice più o meno lestesse cose, e molto più.


Padrenostro che sei nei cieli ... sia santificato il tuo nome ... venga iltuo regno ... sia fatta la tua volontà ... così in cielo come inTerra ... dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi inostri debiti ... come noi li rimettiamo ai nostri debitori ... e nonci indurre in tentazione ... ma liberaci dal male.


Leggendoattentamente, intuiamo lo stesso messaggio. L’interpretazione, però, è stata un’esclusiva interessata della chiesa,  che non ha fatto molto per elevare il nostro grado di consapevolezza.





1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website