a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
PAOLO MALEDDU
PAOLO MALEDDU

Per maggiori informazioni, puoi scrivere a:

paolo.maleddu@gmail.com

+39 3496107688

Il Blog

La moneta è uno straordinario strumento di creazione e distribuzione di benessere per tutta l'Umanità. Non può esserlo solo per una esigua schiera di Usurai malati di delirio di onnipotenza.


30/12/2018, 23:59

spiritualit



I-DONI-DELLO-SPIRITO---:--...--alla-ricerca-di-questa-scintilla-della-divina-fiamma-«che-illumina-ogni-uomo-che-viene-in-questo-mondo»-----Prentice-Mulford,--1886


 " ... a stabilire i veri rapporti tra Dio e uomo, tra questo ed i suoi simili, ad amare il nostro prossimo come noi stessi, non solo, ma ad amare anche i nostri nemici ..."



Inizio a presentare in alcuni post successivi questo bellissimo libro, The gift of the spirit, di Prentice Mulford pubblicato nel 1886, appena ripubblicato in italiano nel 2018. 
Oggi riporto la prefazione del traduttore Vittorio Benedetti, per introdurci agli argomenti molto profondi trattati nel libro con una prosa estremamente semplice, diretta, laica, ben lontana da ogni intenzionale indottrinamento religioso al quale ci hanno purtroppo abituato le varie chiese esistenti nel mondo.
  
PREFAZIONE
«Deus est in nobis»: questo è il concetto informatore di tutta l’opera di Prentice Mulford. Verità questa che ci è stata trasmessa dalla Bibbia, dai Vangeli, dalle Epistole degli Apostoli (specialmente di S. Paolo) dalle tradizioni mistiche di tutte le religioni e che il Mulford, con la sua intuizione limpida e profonda, ha saputo portare al livello di tutte le menti in quegli aspetti pratici e sani che nella loro azione quotidiana servono a darci maggior serenità, maggior fiducia in noi stessi e nella vita.


Come il Witman, il Trine, il Carpenter, il M. ha cercato di indurre l’uomo a sentire in sé questa divina presenza per rivolgersi ad Essa in tutti i suoi bisogni, spirituali, fisici, materiali e per rendere la vita umana utile a sé e specialmente agli altri.


Quando l’uomo cade ammalato (dice il M.) tutti gli sforzi per ridonargli la salute tendono soltanto a riparare l’involucro, non a ravvivare il potere che ha costruito il corpo. Allo stesso modo che un fanciullo, cresciuto nell’ignoranza, andrebbe a cercare nelle eliche (se un piroscafo si fermasse) la causa del suo arresto, così la maggior parte di noi non pensa che a riparare il corpo senza menomamente immaginare che il guasto possa trovarsi nella valvola che regola la forza motrice - la nostra mente. Ma quando ci saremo convinti dell’esistenza di questa forza spirituale in noi e fuori di noi, ed avremo appreso a usarla rettamente, allora la vita umana sarà cambiata in un glorioso divenire, dal bene di oggi al maggior bene di domani, e la parola «vivere» significherà allora soltanto gioire. 

La parola suscitatrice del Mulford si volge quindi a rincuorare le anime ferite ed i corpi indeboliti, dimostrando loro quanto si possa ottenere col potere del nostro pensiero e della nostra parola rettamente indirizzato.


I saggi che qui pubblichiamo sono tolti dal volume The gift of the spirit e quantunque trattino argomenti disparati, pure sono tutti rivolti alla ricerca di questa scintilla della divina fiamma «che illumina ogni uomo che viene in questo mondo», a stabilire i veri rapporti tra Dio e uomo, tra questo ed i suoi simili, ad amare il nostro prossimo come noi stessi, non solo, ma ad amare anche i nostri nemici, secondo l’insegnamento del divino Maestro.


Mulford nato nel 1834 a Sag Harbour in Long Island, presso New York, morì il 27 maggio 1891 in modo ritenuto misterioso poiché fu trovato esanime sul fondo della sua barca ancorata nel porto di New Jersey, con la quale si proponeva di ritornare a Sag Harbour.  Fu trovato disteso nella sua cuccetta improvvisata nel fondo della barca, ben ravvolto nella coperta, senza alcun disordine intorno, senza alcun segno di sofferenza, né traccia di agitazione o di dolore sul volto, ove regnava soltanto la calma serenità della morte. Forse, durante il sonno della notte, la sua anima partita per uno di quei viaggi di cui egli parla nel saggio  «I misteri del sonno»  non seppe (o non volle) fare più ritorno alla sua residenza terrena.


                                                                                         Il Traduttore


1

PAOLOMALEDDU.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

INFO COOKIE POLICY | TERMINI DI SERVIZIO

Articoli correlati

Enthusiastically visualize adaptive catalysts for change whereas cross functional e-services.
Credibly negotiate efficient testing procedures rather than multifunctional innovation. ​

I DONI DELLO SPIRITO : ... alla ricerca di questa scintilla della divina fiamma «che illumina ogni uomo che viene in questo mondo» - Prentice Mulford, 1886

30/12/2018, 23:59

I-DONI-DELLO-SPIRITO---:--...--alla-ricerca-di-questa-scintilla-della-divina-fiamma-«che-illumina-ogni-uomo-che-viene-in-questo-mondo»-----Prentice-Mulford,--1886

" ... a stabilire i veri rapporti tra Dio e uomo, tra questo ed i suoi simili, ad amare il nostro prossimo come noi stessi, non solo, ma ad amare anche i nostri nemici ..."

Create a website