a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

07/04/2019, 18:01

Moneta, controllo mentale



Perché-le-tasse-non-sono-dovute


 La grande fiction



Ogniqualvolta sento, anche da autorevoli economisti non allineati al potere, parlare di tasse da pagare, mi sento in dovere di ribadire con decisione il mio punto di vista sull’argomento. 

Gli economisti accademici sembrano, comprensibilmente, immersi in una visione esclusivamente economico/capitalista della vita umana, fortemente condizionati dall’ambiente di provenienza, funzionale al mantenimento del controllo da parte del Sistema. 
Trovo invece molto più flessibili coloro che, liberi dai condizionamenti degli studi accademici, hanno una visione più ampia, olistica, di ciò che è la vita umana. L’economia va giustamente collocata al posto che le compete nella scala dei valori sociali: uno strumento (non  il fine ) da utilizzare per raggiungere quella condizione di vita nella quale il soddisfacimento delle esigenze primarie (alimentazione quotidiana garantita ed un tetto sicuro sopra la testa) cessi di essere una preoccupazione. Liberati dall’ansia del domani, si pongono così le basi per potersi finalmente dedicare a quello che è lo scopo principale della nostra esistenza terrena: capire chi siamo e quale sia il senso della nostra esperienza terrena.


Nella scala dei valori sociali non si può collocare al vertice l’economia come sovrana e l’uomo molti scalini più in basso come schiavo e suo strumento, ma piuttosto l’Essere Umano bene in alto in quanto Sovrano, e l’economia, le leggi, il denaro e le regole in generale, in una posizione inferiore, subordinata. Sono e rimangono strumenti modificabili, da utilizzare per raggiungere quella rassicurante stabilità economica che allontani la paura del domani.
Non siamo noi che ci dobbiamo adeguare a leggi, bilanci e denaro, ma bensì il contrario: le indispensabili regole, in quanto strumenti, devono adeguarsi alle nostre necessità a nostro esclusivo beneficio collettivo. 


Sento continuamente parlare di debito pubblico che sarebbe la ricchezza della società, deficit di bilancio (debito virtuale) che ci arricchisce : è vero, ma continua a dare una visione distorta, complicando la semplicità dell’economia. 

Perché si continua ad alimentare l’idea di un sovrano, il Popolo (nessun dubbio ammesso su questo punto) indebitato (anche soltanto contabilmente), quando risulta invece essere l’unico legittimo proprietario di tutte le illimitate risorse esistenti? 

Indebitato con chi?

I pensieri sono fatti, e lasciano il segno.
Non c’è nessun motivo per cui si debba arrivare a parlare di Paese (Popolo) indebitato. 


Peggio ancora, parlare di tasse da pagare. 

Pagarle a chi, a noi stessi, il Popolo sovrano proprietario di tutte le risorse esistenti all’interno dei confini nazionali?                             

Il proprietario che si riprende i propri soldi dopo essersi tassato? A che scopo?

Le tasse sono un sistema di controllo sociale esercitato da coloro che, in questa falsa democrazia, continuano a spacciarsi per rappresentanti del Popolo: ecco il vero scopo.


Se come Popolo sovrano possiamo emettere un moneta nazionale che funzioni come mezzo di scambio per agevolare lo scambio delle merci, e con tale moneta possiamo coprire ogni spesa interna, che bisogno c’é di rapinare i membri della nostra comunità mettendo le mani nelle loro tasche?


Siamo qui per vivere la Vita, dono meraviglioso ma per lo più incompreso, non per lavorare come bestie da soma.
Vita semplice, con pensieri elevati.



 


1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website