a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

03/06/2019, 01:01

Controllo mentale, La Grande Truffa



"...-ufficio-dello-Stato-sia-prima-di-tutto-di-DARE-a-ciascuno-il-suo,--IMMETTERLO-nella-sua-proprietà,-e-poi--proteggervelo."--:--J.-G.--Fichte


 Benessere diffuso, non lusso per pochi e miseria per i più .



Rileggiamo, poco per volta, questo bel testo di Johann Gottlieb Fichte, pubblicato nel 1800, per rinfrescarci la memoria e confortare lo spirito con concetti importanti che la Narrazione Unica dei Padroni del Discorso evita accuratamente di trattare.

 Per un più efficace controllo sociale, è bene che  ci dimentichiamo dei diritti di cui ciascuno di noi dovrebbe godere all’interno della comunità umana. Fichte ci ricorda che lo Stato è una Istituzione creata per trarre dalla vita in comune dei vantaggi pratici per tutti i membri della Comunità.  

Lo Stato deve equamente distribuire tra tutti i suoi membri quella percentuale spettante della ricchezza comune esistente e prodotta col lavoro, dare a tutti la possibilità di una vita dignitosa, conformemente alla ricchezza prodotta dalle risorse comuni disponibili. 


Esattamente il contrario di ciò che succede oggi: con la complicità delle classi politiche al Governo del Paese, si permette che pochi furbastri si arricchiscano a discapito degli ingenui. Si fanno carte false (trattati sovranazionali, governanti non eletti che redigono leggi secondo convenienza,  note del banco  private valide come  unica moneta legale europea ...) per far sì che una esigua élite apolide si impossessi delle risorse comuni: lusso per i pochi e miseria per i più. 


In presenza di popolazioni non consapevoli, una magistratura che non vede, non parla e non sente e in assenza di uomini onesti e contemporaneamente coraggiosi e capaci al Governo, non ci rimane che attendere che superiori leggi universali, incompatibili con tensioni e disuguaglianze eccessive, ripristino pace ed armonia nell’intero Universo.


Poche frasi illuminanti tratte da "LO STATO SECONDO RAGIONE O LO STATO COMMERCIALE CHIUSO", che ci richiamano ad una dimensione di vita comune più umana, in contrasto con la follia neoliberista imperante: 


"... ufficio dello stato sia prima di tutto di  dare  a ciascuno il suo,  immetterlo  nella sua proprietà e proteggervelo.


Il primo scopo di ogni umana attività è di poter vivere; e a questa possibilità di vivere hanno diritto uguale tutti quelli che la natura ha chiamati alla vita. 


Inoltre, ogni uomo vuol vivere il più agiatamente che sia possibile; e poiché ciascuno esige ciò come uomo, e nessuno è più o meno uomo dell’altro, così tutti hanno in questa esigenza diritto eguale.  


... che, insomma, tutti possano vivere presso a poco ugualmente bene. Possono, io dico, non debbono. Se uno vive meno agiatamente degli altri, deve ciò dipendere da lui solo, non da qualsivoglia altro, in alcun modo. 


... vostro compito è soltanto questo: che  ciò che esiste  sia diviso egualmente fra tutti.
La parte che tocca a ciascuno è di diritto il  suo ; egli deve averla, se ancora non gli sia stata aggiudicata. In uno stato conforme alla ragione egli la ottiene; ma nella spartizione che ... viene fatta dal caso o dalla forza, non la ottiene certamente ognuno; mentre altri si appropria di più di quello che gli toccherebbe per sua parte. E però deve esser mira dello stato realmente esistente, il quale voglia avvicinarsi alla ragione, di attribuire man mano a ciascuno il  suo  nel senso stabilito ... destinazione dello stato è di dare a ciascuno il suo." 






1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website