a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

07/05/2019, 20:03

Controllo mentale



L’accumulo-di-enormi-fortune-nelle-mani-di-pochi-supermiliardari,--le-crescenti-disuguaglianza-e-ingiustizia-sociale-costituiscono-l’evidenza-del-fallimento-di-questa-nostra-civiltà-di-materia-e-di-macchine


 Come è possibile non indignarsi in presenza di tanta evidente ingiustizia sociale?



L’accumulo di enormi ricchezze nelle mani di pochi super-miliardari e la palese disuguaglianza e ingiustizia sociale costituiscono l’evidenza del fallimento di capitalismo, Finanza e neoliberismo imperanti.


Si possono accumulare tali immense ricchezze col lavoro fisico?
Evidentemente no.
L’immensa disponibilità di ricchezza materiale e la contemporanea presenza di tanta povertà diffusa, possono avere origine e crescere solamente facendo carte false, siano esse le banconote e il credito emessi (senza averne titolo) dai banchieri privati, le leggi che proteggono le classi dominanti che le redigono, i trattati internazionali siglati in assenza dei popoli, nell’interesse dei pochi.


Le banconote vengono stampate da banchieri privati che, lontano dal controllo degli ignari proprietari (noi, il popolo), si impossessano del loro valore.


Per il credito emesso dagli stessi banchieri privati, SENZA AVERNE TITOLO, avviene esattamente la stessa cosa.


Le leggi,  essendo lo Stato il compendio giuridico dei rapporti socio-economici e, nel concreto, lo strumento della classe sociale che esercita il dominio  (F. Ingravalle),  favoriscono obbligatoriamente i pochi al comando.


Il Trattato di Maastricht, e ancor più quello successivo di Lisbona, costituiscono le ultime eclatanti dimostrazioni di come si possano siglare accordi internazionali  che condizionano e danneggiano pesantemente la vita dei popoli sovrani, evitando di interpellarli. 


Queste azioni, carenti di un qualsivoglia minimo senso morale, non possono che dare origine alle palesi ingiustizie sociali che governano la società moderna.
Rifacendoci al buon senso comune dettato da quel codice etico impresso dentro ciascuno di noi o alla cultura vedica che da molti millenni ci insegna che  non si deve mangiare più del necessario, perché il resto non ci appartiene, come si può tollerare che in una società che si reputi civile possano convivere chi dispone del superfluo e chi patisce la fame, nell’impossibilità di nutrire se stesso e i propri cari? 


Come è stato possibile abituarsi senza più intervenire, opporsi o soltanto indignarsi in presenza di tanta palese ingiustizia sociale?
Sarà forse a causa dell’inconscia, incessante e subliminale quotidiana assimilazione della narrazione, diffusa  urbi et orbi, dei Padroni del Discorso?


Come ci si difende da tutto ciò?
Non certo restando prigionieri all’interno del Pensiero Unico imposto, ma uscendo dalla sua zona d’influenza, all’esterno, allargando gli orizzonti su temi più importanti della nostra esistenza terrena, elevando il pensiero con un approccio più distaccato, panoramico, olistico di ciò che è la vita. 


Con una crescente consapevolezza, da acquisire cercando dentro sé stessi e sempre più lontano dai media dei padroni, dalla assuefazione alla dose quotidiana della Grande Menzogna mediatica, prodiga di  consigli per gli acquisti.



1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website