a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

22/05/2019, 01:01

Controllo mentale, Prepotenza militare



Se-veramente,-come-continuamente-ripetono-media-manipolati-e-politicanti,-viviamo-in-democrazia-(POTERE-DEL-POPOLO),-come-mai-nel-nostro-Paese-il-popolo-conta-già-sei-milioni-di-poveri-?-


 SE REALMENTE FOSSIMO IN DEMOCRAZIA = POTERE DEL POPOLO, NON DOVREBBE ESSERCI UNA MONETA DI PROPRIETA’ DEL POPOLO ???



Leggo nell’enciclopedia online Treccani:


democrazìa s. f. [dal gr. δημοκρατία, comp. di δμος «popolo» e -κρατία «-crazia»]. - 1.a. Forma di governo in cui il potere risiede nel popolo, che esercita la sua sovranità attraverso istituti politici diversi; in partic., forma di governo che si basa sulla sovranità popolare esercitata per mezzo di rappresentanze elettive, e che garantisce a ogni cittadino la partecipazione, su base di uguaglianza, all’esercizio del potere pubblico: paese retto a d.; instaurare la d.; ddiretta o plebiscitaria, quando il potere è esercitato direttamente da assemblee popolari o mediante plebisciti; dindirettarappresentativaparlamentare, quando il potere è esercitato da istituzioni rappresentative. 


Siamo in campagna elettorale :  da parte di politicanti e illustri opinionisti si fa un gran parlare di democrazia ed elezioni democratiche.                                                                                                            

Abbandonate le illusioni giovanili, l’ipocrisia non può più  sorprendermi, ma mi domando: se realmente fossimo in una democrazia in cui   

       

                     ...  il potere risiede nel popolo  ...


... il popolo vivrebbe in tali ristrettezze economiche?
... in un Paese ricco come il nostro sarebbe stato possibile arrivare a sei milioni di poveri?
... i politici avrebbero retribuzioni così scandalosamente alte in confronto al salario medio del popolo?
...  le Tv di Stato sarebbero così sfacciatamente a favore dell’élite e contro il popolo?

... le stesse Istituzioni adotterebbero tante decisioni sfavorevoli al popolo?

... lo Stato sarebbe così palesemente schierato con i burocrati non eletti di Bruxelles e contro gli interessi del popolo?


... SE REALMENTE FOSSIMO IN DEMOCRAZIA NON DOVREBBE ESSERCI UNA MONETA DI PROPRIETA’ DEL POPOLO ???


Magari sarebbe meglio parlare di una falsa democrazia, solo formale, che mantiene il rito del voto ogni quattro o cinque anni per dare, a noi popolino, l’illusione di contare qualcosa.


Non può non venirmi in mente la famosa frase di Mark Twain, pronunciata oltre 100 anni or sono :


  Se votare facesse qualche differenza non ce lo lascerebbero fare


Quindi, le possibilità sono due: o non siamo in democrazia, o, peggio ancora, proprio il sistema democratico è, attualmente, IL MIGLIOR SISTEMA DI DOMINIO E CONTROLLO DELLE POPOLAZIONI.





1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website