a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

25/06/2019, 01:01

Ezra Pound, Moneta, Controllo mentale



Moneta-Lavoro-:-Il-lavoro-non-è-monopolizzabile.--La-funzione-del-lavoro-come-misura-comincia-ad-essere-capita.


 L’oro scarseggia. L’oro fu sempre strumento di strozzinaggio.Il lavoro non scarseggia. Il lavoro non è monopolizzabile.



Continuiamo con la moneta-lavoro, concetto fondamentale per comprendere La Grande Truffa dell’attuale fraudolenta emissione monetaria, origine di ogni disagio economico. 
Altri commenti di Ezra Pound:


"E’ giusto dire che "la moneta lavoro" è "simbolo del lavoro". E ancor più è simbolo della collaborazione fra natura, stato, e popolo che lavora" (da: Carta da visita)


Arrivando al concetto, ed oggi alla proclamazione ufficiale, della moneta-lavoro, non dobbiamo, e non possiamo più agganciarci alle superstizioni dell’epoca rothschildiana. Gli usurai tramontano. 
L’accettazione della moneta-lavoro comporta non un beneficio solo, ma più benefici. 

L’oro scarseggia. L’oro fu sempre strumento di strozzinaggio. Da più secoli la cosiddetta base aurea serviva principalmente a mascherare la moneta non-aurea ma PSEUDO-aurea, cioè moneta finta, moneta sorta dalla contabilità confusionaria dei banchieri.
Il Lavoro non scarseggia. Col fenomeno moneta-lavoro si può adoperare moneta dove prima si adoperava il credito. Dove, per mal costume, anche, lo Stato andava dagli usurai per pregarli di concedere credito allo Stato. Sì e magari allo Stato! Lo Stato pagava affitto agli usurai per lo stesso credito che apparteneva, di diritto, allo Stato stesso, essendo cresciuto dalla cooperazione di tutto il popolo, essendo prodotto sociale. 
Ma adoperando la moneta-lavoro, questa moneta si può emettere dal momento che il lavoro utile allo Stato viene effettuato. Il problema della circolazione si può risolvere da sé. Il problema secolare della distribuzione della moneta fra tutto il popolo si risolve senza mettere il collo sotto il giogo degli usurai. Lo Stato non è più costretto ad accettare l’onere immenso dei pagamenti degli interessi sui nuovi debiti pubblici. (E. Pound : Orientamenti)


Il vantaggio della moneta-lavoro deriva principalmente da un fatto solo. Il lavoro non è monopolizzabile. E da questo solo fatto deriva  l’accanita opposizione; tutto il chiasso, naturale e artificiale che emana dal campo degli strozzini, internazionali ed autoctono. 
In quanto alla monopolizzabilità: nessuno è tanto scemo da lasciare il suo proprio conto di banca in balia altrui, ma nazioni, ed individui, ed industriali, "uomini d’affari" sono stati prontissimi e proclivi a lasciare il controllo delle monete nazionali, e della moneta internazionale nelle mani dei più fetidi rifiuti dell’umanità ivi compresi i padroni di Churchill e i ruffiani della cricca Roosveltio-Baruchiana.
Il lavoro non è monopolizzabile. La funzione del lavoro  come misura  comincia ad essere capita. Il pubblico italiano ha avuto opportunità di leggere chiare esposizioni del processo, come per esempio quando "Il Regime Fascista" racconta che l’operaio russo deve pagare trecento ottant’ore lavoro per un soprabito che un operaio tedesco può comprare con solo ottant’ore.  (da: Lavoro ed usura)



1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website