a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
PAOLO MALEDDU
PAOLO MALEDDU

Per maggiori informazioni, puoi scrivere a:

paolo.maleddu@gmail.com

+39 3496107688

Il Blog

La moneta è uno straordinario strumento di creazione e distribuzione di benessere per tutta l'Umanità. Non può esserlo solo per una esigua schiera di Usurai malati di delirio di onnipotenza.


18/01/2018, 09:32



THE-SECRETS--OF-THE-FEDERAL-RESERVE-:---GLI-ANNI-’30


 Diviso in due o tre post, eccezionali per le informazioni contenute, riporto il tredicesimo capitolo di questo splendido libro di Eustace Mullins.



THESECRETS OF THE FEDERAL RESERVE 

Illibro che Eustace Mullins ci ha lasciato in eredità è una splendidatestimonianza degli innumerevoli inganni e dell’incredibile livellodi corruzione che regna all’interno del mondo della FinanzaGlobale. Poche migliaia di banchieri malati di delirio di onnipotenzaprovocano sofferenze indicibili a tutta la popolazione mondiale permotivi di dominio e controllo sociale.
 Il tredicesimo capitolo èparticolarmente significativo per la ricchezza di informazioni eaccuse dirette che l’autore non risparmia ai furfanti di WallStreet e della Federal Reserve. Spero di trovare più avanti neltempo la possibilità di tradurre altri capitoli e pubblicare altripost.

CapitoloXIII : GLIANNI ’30 - Prima parte

Durante questo periodo tragico, ilPresidente della Commissione del Sistema Bancario e della Monetadella Camera, Louis McFadden, continuò la sua solitaria crociatacontro la "London Connection" che aveva mandato in rovina ilPaese. Il 10 Giugno 1932 McFadden si rivolse alla Camera deiRappresentanti.

"C’è gente che crede che lebanche della Federal Reserve siano istituzioni del Governo. Non sonoistituzioni del Governo. Sono monopoli privati di credito chedepredano il popolo degli Stati Uniti a loro personale beneficio edei loro clienti stranieri. Le banche della Federal Reserve sonoagenti di banche centrali straniere. Ha detto Henry Ford:"L’obiettivo di questi finanzieri è il controllo del mondoattraverso debiti inestinguibili." La verità è che la FederalReserve ha usurpato il Governo degli Stati Uniti per mezzodell’arrogante monopolio del credito che guida il Consiglio dellaFederal Reserve e le Banche della Federal Reserve."

Il 13 Gennaio 1932  McFadden  presentòuna risoluzione accusando il Consiglio dei Governatori della FederalReserve di "Cospirazione criminale": 

"Laddove io li accuso,congiuntamente e separatamente, del crimine di aver a tradimentocospirato e agito contro la pace e la sicurezza degli Stati Uniti edi avere a tradimento cospirato per distruggere ilgoverno costituzionale negli Stati Uniti. Stabilitoche il Comitato sulla Magistratura è autorizzato e diretto come uninsieme o con una sottocommissione, per investigare ilcomportamento ufficiale del Consiglio della Federal Reserve e deisuoi agenti per determinare se, nel parere di detta commissione,siano colpevoli di qualche grave crimine o violazioneche, per quanto contemplato nella Costituzione,richieda l’intervento dei poteri Costituzionali della Camera". 

Nessunaazione fu intrapresa in seguito a questa Risoluzione. McFadden tornòalla carica il 13 Dicembre del 1932 con una mozione per mettere sottoaccusa il Presidente Herbert Hoover. Solo cinque deputati loappoggiarono, e la risoluzione fallì. Il leader della maggioranzaRepubblicana della Camera rimarcò, "Louis T. McFadden èpoliticamente morto." 

Il 23 di Maggio del 1933, McFadden  presentò la Risoluzione della Camera         N. 158, Articoli di Messasotto Accusa contro il Segretario del Tesoro, due assistentisegretari del Tesoro, Il Consiglio dei Governatori della FederalReserve, e funzionari e direttori delle Banche della Federal Reserveper le loro colpe e collusione nel provocare la Grande Depressione. 

 "Io li accuso di aver sottrattoillegalmente più di 80 miliardi di dollari del Governo degliStati Uniti nel 1928, consistendo la suddetta illegale sottrazione diillecita ricreazione di rivendicazioni contro il Tesoro degli StatiUniti nella misura di oltre 80 miliardi di dollari nell’anno 1928,e in ogni anno successivo, e di aver rubato al Governo degli StatiUniti e al popolo degli Stati Uniti con la sottrazione e vendita diriserve d’oro degli Stati Uniti".
La Risoluzione neanche fu discussa.Un chiacchiericcio sussurrato che McFadden non era sano di mentepercorse Washington, e nelle successive elezioni, egli fu nettamentesconfitto dalle migliaia di dollari riversati nel suo distretto diCanton, Pennsylvania. 

 Nel 1932 il popolo americano elesseFranklin D. Roosvelt  Presidente degli Stati Uniti. Questo fatto fusalutato come la liberazione del popolo Americano dalla cattivainfluenza portata dalla Grande Depressione, la fine della dominazionedi Wall Street, e della scomparsa dei banchieri da Washington. 
 Roosvelt doveva la sua carrierapolitica a circostanze fortuite. Come Assistente Segretario allaMarina nella Prima Guerra Mondiale, grazie a vecchie amiciziescolastiche, era intervenuto per impedire l’accusa di un grandegiro di omosessualità nella Marina che comprendeva vari compagni diGroton e Harvard. Ciò lo portò alla benevola attenzione di un riccoambiente internazionale di omosessuali che viaggiavano avanti eindietro tra New York e Parigi, e che era presieduto da BessieMarbury, di una antica e prominente famiglia di New York. La "moglie"di Bessie, che visse con lei per un certo numero di anni, era Elsiede Wolfe, poi conosciuta come Lady Mendl in un "matrimonio diconvenienza", persona di spicco del jet set internazionale. Lororecrutarono la figlia più giovane di J.P. Morgan, Anne Morgan,dentro il loro circolo, e usarono la sua fortuna per restaurare laVilla Trianon a Parigi, che divenne il loro quartier generale.      Durante la Prima Guerra fu adibita a ospedale. Bessie Marbury siaspettava il riconoscimento della Legione d’Onore dal GovernoFrancese, ma J.P. Morgan, Jr., che la disprezzava per aver corrottola figlia, chiese al Governo Francese di negare il riconoscimento,cosa che fu fatta. Apprendendo da questo rifiuto, Bessie Marbury sibuttò in politica, e divenne una potenza all’interno del PartitoDemocratico. Aveva anche reclutato Eleanor Roosvelt dentro la suacerchia e, nel corso di una visita a Hyde Park, Eleanor confidò cheera disperatamente alla ricerca di qualcosa da fare per il "poveroFranklin", confinato su una sedia a rotelle e molto depresso.
  "So cosa faremo", esclamòBessie, "lo candidiamo a Governatore di New York!"Grazie al suo potere, riuscìnell’impresa, e Roosvelt divenne poi Presidente. Uno degli uomini che Roosvelt portòcon sé da New York come Consulente Speciale al Tesoro, era EarlBailie di J&W Seligman Company, che divenne noto come l’uomoche consegnò la bustarella di 415.000 dollari a Juan Leguia, figliodel Presidente del Perù, per accettare un prestito da J&WSeligman Company.
 Si levarono numerose critiche per questa scelta, eMr. Roosvelt, nel suo nuovo ruolo di difensore del popolo, rimandòEarl Bailie alla corruzione di New York.
  Lo stesso Franklin D. Roosvelt eraun banchiere internazionale di dubbia reputazione, avendo fattoemergere grandi quantità di obbligazioni estere in questo Paesenegli anni ’20. Queste obbligazioni non erano coperte e i nostricittadini persero milioni di dollari, ciononostante volevano Mr.Roosvelt come Presidente. La Guida dei Direttori di New York elencaMr. Roosvelt come Presidente e Direttore dell’United EuropeanInvestors, Ltd., nel 1923 e 1924, che fece emergere milioni di marchitedeschi in questo Paese, tutti non coperti. La Guida Poor deiDirettori lo mette in elenco come Direttore di The InternationalGermanic Trust Company nel 1928. Franklin D. Roosvel è stato pure unconsulente della Federal International Banking Corporation, un enteAnglo-Americano che si occupava di titoli esteri negli Stati Uniti. Lo studio legale Roosvelt eO’Connor, negli anni ’20 rappresentava molte societàinternazionali. Il suo partner legale, Basil O’Connor, eradirettore delle seguenti corporations:
Cuban-American ManganeseCorporation, Venezuela-Mexican Oil Corporation, Honduras TimberCorporation, Federal International Corporation, West Indies SugarCorporation, American Reserve Insurance Corporation, Warm SpringsFoundation. Era direttore in ancora altre società e più avanti capodella Croce Rossa Americana. 
 Quando Franklin D. Roosvelt divennePresidente degli Stati Uniti, nominò come Direttore del Budget JamesPaul Warburg, figlio di Paul Warburg, e Vice Presidentedell’International Acceptance Bank e altre corporations. Roosveltnominò Segretario del Tesoro W.H. Woodin, uno dei più grandiindustriali del Paese, Direttore del American Car and Foundry Company e numerose altre industrie di locomozione, Remington Arms,The Cuba Company, Consolidated Cuban Railroads, e altre grandicorporations. Woodin fu più avanti sostituito con Henry Morgenthau,Jr., figlio dell’operatore immobiliare di Harlem che aveva datouna mano a mettere Woodrow Wilson alla Casa Bianca.
 Con un grupposiffatto, le promesse di Roosvelt di cambiamenti sociali radicalimostravano poche possibilità di potersi realizzare. Una delle primecose che fece fu di dichiarare una moratoria dei banchieri, perpermettere ai banchieri di ripulire i loro comportamenti passati.

Dice World’s Works: 
"Il Congresso ha lasciato CharlesG. Dawes e Eugene Meyer, Jr. liberi di valutare, a modo loro,le garanzie che i potenziali mutuatari dei due miliardi di dollari dicapitale possono offrire". 

 Roosvelt istituì pure la SecuritiesExchange Commission, per fare in modo che nessun nuovo volto entrassedentro la banda di Wall Street, che causò il seguente colloquio nelCongresso: 

 DEPUTATO WOLCOTT:  Alle audizionidavanti a questa Commissione nel 1933, gli economisti ci mostraronocarte che al di là di ogni dubbio dimostravano che il valore indollari delle materie prime seguiva il livello dei prezzi dell’oro.Non è così, vero?

LEON ANDERSON: No.

DEPUTATO GIFFORD:  JoeKennedy non è stato messo dentro (come Presidente della Securities ExchangeCommission) perché era incline ai grandi affari?

LEON ANDERSON: Credo di sì. 

Paul Einzig fece notare nel 1935che: "Il Presidente Roosvelt fu ilprimo a dichiarare sé stesso apertamente a favore di una politicamonetaria tendente a un deliberatamente determinato aumento deiprezzi. In senso negativo, la sua politica fu un successo. Tra il1933 e il 1935 riuscì a ridurre l’indebitamento privato, ma alcosto di aumentare l’indebitamento pubblico.

In altre parole, egli alleggerì ilcarico dei debiti dei ricchi per caricarlo sui poveri, perché iricchi sono pochi e i poveri tanti. 

 Il Senatore Robert L. Owen,testimoniando davanti alla Commissione della Camera sul SistemaBancario e la Moneta nel 1938, disse:

 "Introdussi nel disegno di leggeda me presentato al Senato il 26 di Giugno del 1913, una disposizionesecondo la quale i poteri del Sistema avrebbero dovuto impegnarsi apromuovere un livello dei prezzi stabile, cioè un dollaro diacquisto stabile, la possibilità di pagare i debiti. Fu cancellata.I potenti interessi monetari presero il controllo del Consiglio dellaFederal Reserve attraverso Mr. Paul Warburg, Mr. Albert Strauss, eMr. Adolph C. Miller, riuscirono ad incontrarsi segretamente il 18Maggio 1920 e causare una contrazione del credito così violenta dabuttare cinque milioni di persone fuori dal lavoro. Nel 1920 quelConsiglio della Fed causò di proposito la Crisi del 1924. La stessagente, senza controllo nel mercato azionario, espandendo in manieraeccessiva il credito tra il 1926 e il 1929, fece salire i prezzidelle azioni a un punto tale che non potevano assolutamente otteneredividendi, e quando le persone se ne resero conto, tentarono divenirne fuori, provocando il Crollo del 24 Ottobre 1929." 

Il Senatore Owen non entrò nelmerito se il Consiglio della Federal Reserve potesse essereconsiderato responsabile verso il pubblico. In realtà, non potrebbe.Sono funzionari pubblici nominati dal Presidente, ma i loro stipendisono pagati dai detentori privati delle azioni delle Banche dellaFederal Reserve. Il Governatore W.P.G. Harding delConsiglio della Federal Reserve testimoniò nel 1921 che : 

"La Banca della Federal Reserve èuna istituzione di proprietà delle banche affiliate che detengono leazioni. Il Governo non possiede neanche un dollaro delle sue azioni.

  Comunque, il Governo sì che dàalla Federal Reserve System la gestione di miliardi di dollari dicredito, e ciò conferisce alla Federal Reserve la caratteristica dibanca centrale, il potere di emettere moneta sul credito del Governo.Noi non abbiamo biglietti del Governo Federale o certificati d’orocome moneta. Abbiamo banconote della Federal Reserve, emesse dalleBanche della Federal Reserve, e ogni dollaro che stampano è undollaro nelle loro tasche.
W. Randolph Burgess, della FederalReserve Bank di New York, dichiarò davanti all’Accademia diScienze Politiche nel 1930 che: 

 "Nei suoi più importanti principioperativi la Federal Reserve System non è differente da altre banchedi emissione, come la Bank of England, la Banca di Francia, o laReichsbank."

 Tutte queste banche centrali hanno il potere di emetteremoneta nei loro rispettivi Paesi. Perciò, il popolo non è padronedella propria moneta in Europa, come non la possiede qui. Vienestampata privatamente per profitto privato. Il popolo non hasovranità sulla propria moneta, e si è andati in direzione tale chenon ha sovranità su altri importanti aspetti politici come lapolitica internazionale. Come banca centrale emittente, laFederal Reserve System controlla l’enorme ricchezza del popoloAmericano. Quando iniziò ad operare nel 1913, creò un seriopericolo per le banche centrali degli impoveriti Paesi europei.Proprio perché rappresentava questa grande ricchezza, attrasse moltopiù oro di quanto fosse conveniente negli anni ’20, e sembrava chepresto tutto l’oro del mondo sarebbe stato ammassato in questoPaese. Questo avrebbe fatto diventare il gold standard unabarzelletta in Europa, perché non avrebbero avuto nessun oro acopertura delle loro emissioni di denaro e credito. Fu scopodichiarato della Federal Reserve nel 1927, dopo l’incontro segretocon i capi delle banche centrali straniere, di rimandare grandiquantità di oro in Europa, e così facendo, i bassi tassi diinteresse e i pesanti acquisti di Titoli di Stato, che crearonograndi somme di nuovo denaro, accrebbero la speculazione nel mercatoazionario e fecero del suo crollo e della conseguente recessione undisastro nazionale. 
 Dal momento che la Federal ReserveSystem era colpevole di aver causato tale disastro, dovremmo pensareche avrebbero tentato di alleviarlo. Invece, negli anni bui del 1931e 1932, i Governatori della Federal Reserve Board guardarono lasituazione del popolo Americano peggiorare costantemente, e nonfecero niente per aiutarlo. Questo era un crimine ancor più gravedel complotto che diede origine alla Depressione. Chiunque abbiavissuto quegli anni in questo Paese ricorda l’enormedisoccupazione, la miseria e la fame della nostra gente. In qualsiasimomento la Federal Reserve Board sarebbe potuta intervenire peralleviare la situazione. Il problema era di rimettere un po’di denaro in circolazione. Tanto denaro normalmente utilizzato perpagare affitti e comprare cibo era stato succhiato dentro WallStreet, tanto che non rimaneva denaro per vivere. In molte zone, lagente stampava il proprio denaro su legno e carta per usarlo nelleproprie comunità, e questo denaro era buono, visto che rappresentavaimpegni presi gli uni con gli altri che la gente onorava. La Federal Reserve System era unabanca centrale di emissione. Aveva il potere di emettere, quandoconveniva ai suoi proprietari, milioni di dollari di denaro. Perchénon lo fece nel 1931 e nel 1932? I banchieri di Wall Street neavevano abbastanza di Mr. Herbert Hoover, e volevano vedere FranklinD. Roosvelt cavalcare l’onda della gloria presentandolo come ilsalvatore del Paese. Pertanto, il popolo Americano doveva morire difame e soffrire sino al Marzo del 1933, quando il Cavaliere Biancosarebbe entrato cavalcando con il suo gruppo di furfanti di WallStreet a mettere un po’ di denaro in circolazione. Questo era tuttociò che c’era da fare. Non appena Mr. Roosvelt entrò in carica,la Federal Reserve iniziò ad acquistare Titoli di Stato al ritmo didieci milioni di dollari alla settimana per dieci settimane, e creòcento milioni di nuovo denaro, che alleviò la scarsità cronica didenaro e credito, e le industrie ripresero ad assumere gente. 


1

PAOLOMALEDDU.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

INFO COOKIE POLICY | TERMINI DI SERVIZIO

Articoli correlati

Enthusiastically visualize adaptive catalysts for change whereas cross functional e-services.
Credibly negotiate efficient testing procedures rather than multifunctional innovation. ​

THE SECRETS OF THE FEDERAL RESERVE : GLI ANNI ’30

18/01/2018, 09:32

THE-SECRETS--OF-THE-FEDERAL-RESERVE-:---GLI-ANNI-’30

Diviso in due o tre post, eccezionali per le informazioni contenute, riporto il tredicesimo capitolo di questo splendido libro di Eustace Mullins.

Create a website