a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
PAOLO MALEDDU
PAOLO MALEDDU

Per maggiori informazioni, puoi scrivere a:

paolo.maleddu@gmail.com

+39 3496107688

Il Blog

La moneta è uno straordinario strumento di creazione e distribuzione di benessere per tutta l'Umanità. Non può esserlo solo per una esigua schiera di Usurai malati di delirio di onnipotenza.


22/01/2018, 19:56



"LA-FEDERAL-RESERVE-SYSTEM-CREA-DENARO-...-DOVE-AVETE-PRESO-I-SOLDI-...?--LI-ABBIAMO-CREATI-...--LA-FEDERAL-RESERVE-E’-UNA-MACCHINA-PER-CREARE-SOLDI-...-SE-NON-CI-FOSSERO-DEBITI-NEL-NOSTRO-SISTEMA-MONETARIO,-NON-CI-SAREBBE-NESSUN-DENARO"


 Queste sono alcune delle dichiarazioni di Governatori della Federa Reserve rese davanti alle Commissioni del Congresso Americano. Questa terza parte ci fa capire cosa c’è dietro la più importante Banca Centrale del mondo.



THESECRETES OF THE FEDERAL RESERVE 

Cap.XIII : GLI ANNI ’30 - Terza parte

Alle Audizioni della Commissionedella Camera sul Sistema Bancario e sulla Moneta del 6 Giugno 1960,il Parlamentare Wright Patman, Presidente, interrogò Carl E. Allen,Presidente della Federal Reserve Bank di Chicago (p.4).

PATMAN: "Ora Mr. Allen, quando ilComitato del Mercato Aperto della Federal Reserve acquista un milionedi dollari di titoli voi create il denaro sul credito della Nazioneper pagare quei titoli, non è così?" 

ALLEN: Esatto. 

PATMAN: E il credito della Nazionein quel caso è rappresentato dalle banconote della Federal Reserve,giusto? Se le banche vogliono denaro vero, voi date banconote dellaFederal Reserve in pagamento, vero?

ALLEN: Potrebbe essere, ma nessunovuole le banconote della Federal Reserve.

PATMAN: Nessuno le vuole, perché lebanche preferirebbero avere il credito come riserva." 

Questa è la parte più incredibiledelle operazioni della Federal Reserve e non è facile da comprendereper chiunque. Come può un qualsiasi cittadino Americano afferrare ilconcetto che in questo Paese ci sono persone che hanno il potere difare un annotazione in un libro mastro e che il Governo degli StatiUniti adesso deve loro un milione di dollari, e il potere diriprendersi il capitale e gli interessi su questo "prestito"? 
Il Parlamentare Wright Patman ciracconta in "La Base del Denaro", p. 38, di essere andato dentro unaBanca della Federal Reserve e aver chiesto di vedere i titoli sui qualiil popolo Americano sta pagando gli interessi. Dopo che gli erano statimostrati i titoli, chiese di vedere il denaro contante, ma avevanosolamente dei libri mastri e assegni in bianco. Dice Patman, "Il contante, a dire la verità,non esiste e non è mai esistito. Ciò che chiamiamo "riserve dicontante" sono semplici dati contabili di crediti immessi inregistri delle Banche della Federal Reserve. I crediti vengono creatidalle Banche della Federal Reserve e quindi passati al sistemabancario." 
Peter L. Bernstein, in La Basedel Denaro, Sistema Bancario e Oro, dice: 
"Il trucco nelle banconote dellaFederal Reserve è che le banche della Federal Reserve non perdonocontante quando pagano con questa moneta le banche affiliate. Lebanconote della Federal Reserve non sono riscattabili in niente altroche in ciò che il Governo chiama "moneta a corso legale" - chesarebbe denaro che un creditore deve obbligatoriamente accettare daun debitore in pagamento di somme a lui dovute. Ma dal momento chetutte le banconote della Federal Reserve sono esse stesse dichiarateper legge moneta legale, sono in verità rimborsabili solo con séstesse ... sono debito non rimborsabile emesso dalle Banche dellaFederal Reserve."
Come descritto dal ParlamentarePatman, 
"Il dollaro rappresenta il debitodi un dollaro verso la Federal Reserve System. Le Banche dellaFederal Reserve creano denaro dal nulla per acquistare titoli diStato dal Tesoro degli Stati Uniti, immettendo denaro in circolazionead interesse, con annotazioni contabili di credito a favore delTesoro degli Stati Uniti. Il Tesoro sottoscrive un titolo fruttiferodi interessi di un milione di dollari. La Federal Reserve dà alTesoro credito per un milione di dollari in cambio del titolo, e hacreato dal nulla un milione di dollari di debito che il popoloAmericano è obbligato a ripagare con gli interessi." ( Fattiattorno alla Moneta, Commissione della Camera sul Sistema Bancario esulla Moneta, 1964, p.9).
Patman continua,
"Da dove prende la Federal ReserveSystem il denaro con cui creare le Riserve Bancarie? Risposta. Nonprende il denaro da nessuna parte, lo crea. Quando la Federal Reservecompila un assegno, sta creando denaro. La Federal Reserve è unamacchina per creare soldi. Può emettere denaro sotto forma diassegni."Nel 1951, la Federal Reserve Bank diNew York pubblicò un opuscolo, "Una Giornata di Lavoro allaFederal Reserve Bank di New York". A pagina 22, troviamo che :

"C’è un altro e più importanteelemento di pubblico interesse nelle operazioni delle banche oltrealla custodia della moneta; le banche possono "creare" denaro.Uno dei fattori più importanti da ricordare in questa circostanza èche l’erogazione di denaro condiziona il livello generale deiprezzi - il costo della vita. L’Indice del Costo della Vita el’erogazione del denaro vanno in parallelo."
Le scelte del Federal Reserve Board,o piuttosto, le scelte che vengono loro imposte da "gruppisconosciuti", condizionano la vita quotidiana di ciascun Americano a causa degli effetti sui prezzi di queste decisioni. Tirare su iltasso di interesse o far diventare il denaro "più caro", provocal’effetto di limitare l’ammontare del denaro disponibile sulmercato, come pure lo provoca l’obbligo di aumentare le riserveda parte del Federal Reserve System. Anche vendere titoli da partedel Comitato del Mercato Aperto estingue riserve e diminuisce laquantità di denaro disponibile. Comprare Titoli di Stato sul mercatoaperto "crea" più denaro, così come abbassare il tasso diinteresse e fare il denaro "meno caro". É assiomatico che unaumento della quantità di denaro disponibile porta prosperità, eche una diminuzione della disponibilità porta depressione. Grandiaumenti della disponibilità di denaro che superano di molto ladisponibilità di beni portano inflazione, "troppo denaro allaricerca di troppo pochi beni". 
Un aspetto più esoterico delsistema monetario è "la velocità della circolazione", chesembra molto più tecnico di quanto in effetti è. É la velocitàcon la quale il denaro cambia di mani; se si tratta di oro sepoltonel giardino del contadino, è una circolazione lenta causata da damancanza di fiducia nell’economia del Paese. Una molto accentuatavelocità di circolazione, come nel boom del mercato azionario dellafine degli anni ’20, significa rapide rotazioni, spese einvestimenti di denaro, e trova origine nella fiducia, o troppafiducia, nell’economia. Con un alta velocità di circolazione, unaminore quantità di denaro circola tra tante persone e beni comefarebbe una maggior quantità ad una velocità inferiore. Citiamo questo fatto perché la velocità della circolazione, o fiducianell’economia, è fortemente condizionata dalle decisioni dellaFederal Reserve. Milton Friedman commenta in Newsweek del 2Maggio 1983, "La più importantefunzione della Federal Reserve è quella di determinare la quantitàdi denaro in circolazione. Ha la possibilità di aumentare odiminuire il denaro disponibile a propria scelta."
Questo è un potere enorme, perchéincrementare la disponibilità di denaro può causare la rielezionedi una amministrazione, mentre diminuirla può causarne la sconfitta.Friedman va avanti con le critiche alla Federal Reserve, "Come può essere che unaistituzione con un rendimento così scarso abbia comunque un altareputazione tra la gente e persino una considerevole credibilitàdelle sue previsioni?" 
Tutte le operazioni di mercatoaperto, che condizionano la disponibilità di denaro, sono condotteper un unico scopo del System dalla Federal Reserve Bank di New Yorka beneficio di tutte le Banche della Federal Reserve, e diretto da unfunzionario della Federal Reserve Bank di New York. Le riunioni nellequali vengono prese le decisioni di comprare o vendere titoli dalComitato per il Mercato Aperto sono segrete per il pubblico, e ledelibere pure rimangono un mistero. 
Il giorno 8 di Maggio del 1928,The New York Times riportò che Adolph C. Miller, Governatoredella Federal Reserve Board, testimoniando davanti alla Commissionedella Camera sul Sistema Bancario e sulla Moneta, dichiarò cheacquisti sul mercato aperto e tassi di sconto venivano decisiattraverso "conversazioni". All’epoca, gli acquisti nel mercatoaperto ammontavano a settanta od ottanta milioni di dollari algiorno, e sarebbero oggi dieci volte tanto. Queste enormi somme sonogestite sulla base di semplici "conversazioni", ma questo ètutto ciò che è dato sapere. A causa di queste misteriosetransazioni che condizionano la vita, la libertà e la felicità diogni cittadino Americano, ci sono state numerose proposte come ilDocumento del Senato N. 23, presentato da Mr. Logan il 24 Gennaio del1939, che 

 "Il Governo dovrebbecreare, emettere e far circolare tutta la moneta e il creditonecessario a soddisfare il potere di spesa del governo e il potered’acquisto dei consumatori. Il privilegio di creare e emetteremoneta non è solo la prerogativa suprema del Governo, ma è la suapiù grande opportunità creativa." 
Il 21 Marzo 1960, il ParlamentareWright Patman usò un unica illustrazione nel Registro del Congressosu come le banche "creano denaro". 

"Se io faccio un deposito di 100dollari nella mia banca e l’obbligo di riserva imposta dalla Federal Reserve è del 20%, allora la banca può fare un prestito aJohn Doe sino ad 80 dollari. Da dove vengono gli 80 dollari? Nonvengono dal mio deposito di 100 dollari; al contrario, la bancasemplicemente accredita 80 dollari sul conto di John Doe. La bancapuò acquisire obbligazioni del Governo con la stessa procedura,semplicemente creando depositi sul credito del Governo. La creazionedi denaro è un potere delle banche commerciali ... Dal 1917 la Federal Reserve ha datoalle banche private quarantasei miliardi di dollari di riserve."
Come ciò avviene ci viene rivelatobenissimo dal Governatore Eccles alle Audizioni davanti allaCommissione della Camera sul Sistema Bancario e sulla Moneta il 24Giugno del 1941: 

ECCLES : "Il sistema bancario nelsuo insieme crea e estingue i depositi facendo prestiti einvestimenti, comprando Titoli di Stato o obbligazioni fruttifere ofacendo prestiti agli agricoltori.

MR. PATMAN: Sono completamented’accordo con ciò che dite, Governatore, ma rimane il fatto che ildenaro è stato creato, non è così? 

ECCLES: Beh, le banche creano denaroquando fanno prestiti ed investimenti."

Il 30 Settembre del 1941, davantialla stessa Commissione, al Governatore Eccles fu domandato dalDeputato Patman: "Dove avete preso i soldi peracquistare quei due miliardi di dollari di Titoli di Stato nel 1933?

ECCLES: Li abbiamo creati. 

 MR. PATMAN: Da cosa? 

 ECCLES: Dal diritto di emetteremoneta credito.

MR. PATMAN: E non c’è nientedietro, è vero, eccetto il nostro credito del Governo?

ECCLES: Questo è come funziona ilnostro sistema monetario. Se non ci fossero debiti nel nostro sistemamonetario, non ci sarebbe nessun denaro."

Il 17 Giugno 1942, il GovernatoreEccles fu interrogato da Mr. Dewey.

  ECCLES: "Voglio dire che laFederal Reserve, mentre porta avanti una operazione di mercatoaperto, cioè, se compra Titoli di Stato nel mercato aperto, mettenuovo denaro nelle mani delle banche che creano finti depositi. 

DEWEY: Non ci sono riserve ineccesso da utilizzare a questo proposito?DEWEY: Ogni volta che la FederalReserve System compra Titoli di Stato sul mercato aperto, o liacquista direttamente dal Tesoro, questo è ciò che fa. 
 DEWEY: Con che cosa li acquistate?Create credito? 

ECCLES: Questo è ciò che abbiamosempre fatto. Questo è il modo in cui la Federal Reserve Systemopera. La Federal Reserve System crea denaro. É una banca diemissione. 

 Alle Audizioni della Camera del1947, Mr. Kolburn chiese a Mr. Eccles: "Cosa volete dire conmonetizzazione del debito pubblico?

ECCLES: Voglio dire la banca checrea denaro con l’acquisto di Titoli di Stato. Tutto il denaroviene creato attraverso il debito - sia debito privato chepubblico.

 FLETCHER: Presidente Eccles, quandocredete sia possibile tornare ad un mercato aperto e libero, invecedi questo bloccato e artificialmente controllato mercato finanziarioche abbiamo ora?

  ECCLES: Mai. Non nel corso della suavita e della mia."

IlCongressman Jerry Voorhis è citato nelU.S. News del31 Agosto 1959 per le domande al Segretario del Tesoro Anderson, "Volete dire che le Banche, percomprare Titoli di Stato, non prestano i soldi depositati dai loroclienti? Che creano il denaro che usano per comprare le obbligazioni?

 ANDERSON: Esatto. Le banche sonodiverse da altri istituti di credito. Quando una associazione dirisparmi, una compagnia di assicurazione, o un consorzio di creditofanno un prestito, prestano i dollari autentici che i loro clientihanno precedentemente versato loro. Ma quando una banca fa unprestito, semplicemente aggiunge nel conto corrente bancario delcliente l’ammontare del prestito. Il denaro non è preso da nessunaltro. É denaro nuovo, creato dalla banca, ad uso del cliente che loprende in prestito. " 

Abbastanzastranamente, non c’è mai stato un giudizioin tribunale riguardola legalità o la Costituzionalità del Federal Reserve Act. Sebbenesi basi sulle stesse instabili fondamenta del National Recovery Act,o NRA, che venne contestato nel giudizio di Schechter Poultry v.United States of America, 29 U.S. 495, 55 US 837.842 (1935), la NRAfu giudicata anticostituzionale dalla Corte Suprema con lemotivazioni che "Il Congresso non può abdicare otrasferire ad altri le sue legittime funzioni. Il Congresso non puòCostituzionalmente delegare la sua autorità legislativa adassociazioni commerciali o industriali o gruppi che danno loro poteredi fare leggi."

Art. 1, Sec. 8 della Costituzionestabilisce che "Il Congresso avrà il Potere diprestare denaro sul credito degli Stati Uniti ... e coniare Moneta,regolarne il valore, anche delle Monete estere, e fissare gliStandard di Pesi e Misure."

Secondo la decisione della NRA, ilCongresso non può delegare questo potere alla Federal ReserveSystem, né può delegare la propria autorità legislativa allaFederal Reserve System per permettere al System di fissare l’aliquotadelle riserve bancarie, il tasso di sconto, o il volume del denaro.Tutto ciò è "legislato" dalla Federal Reserve Board, inincontri di sessioni legislative per determinare tali questioni edemettere "leggi" o norme per regolarle.
  LaSeconda Guerra Mondiale diede ai grandi banchieri proprietari dellaFederal Reserve System un’occasione di scaricare sul Paesemiliardi di dollari stampati nei primi anni ’30, nella più grandeoperazione di falsificazione della storia, resa legale dal Governo diRoosvelt, naturalmente.
 Henry Hazlitt scrivenel numero di NewsweekMagazine del 4 Gennaio 1943: "Ildenaro che iniziò ad entrarein circolazione una settimana fa, 21 di Dicembre 1942, era davveromoneta dalla stampante nel vero senso della parola, cioè, denaro chenonha garanzia di nessun tipo che lo sostenga. Ladichiarazione della Federal Reserve che "Il Board dei Governatori,dopo essersi consultato con il Dipartimento del Tesoro, haautorizzato le Banche della Federal Reserve ad utilizzare in questomomento le giacenze di moneta esistenti stampate nei primi annitrenta, conosciutecome "Banconote della Federal Reserve". Ripetiamo, questebanconote non hanno garanzie di nessun tipo a copertura." 

Il Governatore Eccles ha anche resodichiarazioni riguardo altri interessanti argomenti della FederalReserve e della guerra finanziaria alle Audizioni del Senatosull’Ufficio dell’Amministrazione dei Prezzi nel 1944: "La moneta in circolazione venneincrementata da sette miliardi di dollari in quattro anni a ventunomiliardi e mezzo. Stiamo perdendo considerevoli quantità d’orodurante la guerra. Come le nostre esportazioni sono andateall’estero, per lo più sotto forma di leasing, abbiamo ricevutoimportazioni che abbiamo saldato in dollari contanti. Questi Paesiadesso stanno cambiando questi contanti in oro. 

 MR.SMITH: Governatore Eccles, qualeè l’obiettivo di questi governi stranieri in questo programma nelquale noi dovremmo contribuire consegnando oro a un fondointernazionale? 

GOVERNATORE ECCLES: Mi piacerebbeparlare di OPA, e lasciare il fondo di stabilità ad un momento incui sia preparato per parlarne.

  MR. SMITH: Solo un momento. Sentoche parlare di questo fondo sia molto pertinente con ciò di cuistiamo discutendo oggi. 
 MR. FORD: Credo il fondo distabilità sia interamente estraneo all’OPA e di conseguenzadovremmo restare sugli argomenti di cui stiamo parlando oggi. 

IParlamentari non arrivarono mai a parlaredel Fondo di Stabilità, un’altra istituzionecon la quale avremmo dato indietro agli impoveriti Paesi europeil’oro che ci era stato spedito. 
Nel 1945, Henry Hazlitt,commentando su Newsweek del 22 Gennaio, sull’annuale messaggio sulbudget di Roosvelt al Congresso, riporta Roosvelt aver detto: "Raccomanderò in seguito unalegge per ridurre le attuali alte imposizioni di riserve d’oro perle Banche della Federal Reserve."
Hazlittfece notare che gli obblighi di riserva non erano alti, eranoesattamente gli stessi degli ultimi trentacinque anni. L’obiettivodi Roosvelt era di liberare più oro dalla Federal Reserve System erenderlo disponibile per il Fondo di Stabilità, più tardi chiamatoFondo Monetario Internazionale, parte della Banca Mondiale per laRicostruzione e lo Sviluppo, l’equivalente del Comitato della Legadella Finanza che avrebbe inghiottito la sovranità finanziaria degliStati Uniti se il Senato avesse permesso di farne parte.


1

PAOLOMALEDDU.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

INFO COOKIE POLICY | TERMINI DI SERVIZIO

Articoli correlati

Enthusiastically visualize adaptive catalysts for change whereas cross functional e-services.
Credibly negotiate efficient testing procedures rather than multifunctional innovation. ​

"LA FEDERAL RESERVE SYSTEM CREA DENARO ... DOVE AVETE PRESO I SOLDI ...? LI ABBIAMO CREATI ... LA FEDERAL RESERVE E’ UNA MACCHINA PER CREARE SOLDI ... SE NON CI FOSSERO DEBITI NEL NOSTRO SISTEMA MONETARIO, NON CI SAREBBE NESSUN DENARO"

22/01/2018, 19:56

"LA-FEDERAL-RESERVE-SYSTEM-CREA-DENARO-...-DOVE-AVETE-PRESO-I-SOLDI-...?--LI-ABBIAMO-CREATI-...--LA-FEDERAL-RESERVE-E’-UNA-MACCHINA-PER-CREARE-SOLDI-...-SE-NON-CI-FOSSERO-DEBITI-NEL-NOSTRO-SISTEMA-MONETARIO,-NON-CI-SAREBBE-NESSUN-DENARO"

Queste sono alcune delle dichiarazioni di Governatori della Federa Reserve rese davanti alle Commissioni del Congresso Americano. Questa terza parte ci fa capire cosa c’è dietro la più importante Banca Centrale del mondo.

Create a website