a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

15/08/2019, 01:01

SPIRITUALITA'



Bhagavad-gita--:--...--il-Signore-spiega-che-i--jiva-(le-anime-individuali)-sono-parti-infinitesimale-del-Suo-Essere--...--come-una-goccia-d’acqua-è-parte-integrante-dell’oceano.-


  ... DIO, SRI KRSNA ... principio supremo, o controllore supremo ... Nulla può esistere senza un creatore o un controllore. Sarebbe quindi puerile negare il controllore assoluto.



Dall’Introduzione alla Bhagavad-gita commentata da Swami Prabhupada, scusandomi per non poter rispettare la punteggiatura nelle parole in lingua originale a causa della nostra tastiera occidentale :


La Bhagavad-gita c’invita a comprendere cinque verità fondamentali sulla scienza di Dio e sulla condizione originale degli esseri viventi. 

Dio è l’ isvara, "Colui che domina"; e gli esseri individuali sono i  jiva, "coloro che sono dominati".


Il fatto che noi siamo dominati è così evidente che sarebbe sciocco credersi indipendenti e negare la nostra posizione subordinata. Gli esseri sono sempre dominati, almeno nell’esistenza condizionata. 


Oltre all’isvara (Dio, il controllore supremo) e i  jiva (le anime individuali che Egli controlla), la Bhagavad-gita ci parla della natura materiale (la prakrti), del tempo (la durata totale dell’universo, cioè la durata della manifestazione della natura materiale) e del karma (l’azione). Dobbiamo dunque attingere da questo Testo la conoscenza di Dio, degli esseri, della  prakrti - che è la manifestazione cosmica, dove gli esseri sono impegnati in un gioco di attività molteplici, - e comprendere alla luce di questi insegnamenti come la manifestazione materiale è dominata dal tempo e come gli esseri individuali agiscono all’interno di essa. 


Queste cinque verità fondamentali sono la base su cui si poggia la Bhagavad-gita per dimostrare che Dio, Sri Krsna, percettibile anche come principio supremo, o controllore supremo, Braman e Paramatma, supera tutti gli altri esseri, sebbene tutti partecipino della Sua natura. 


Come spiegherà la  Bhagavad-gita, la natura materiale non è autonoma, ma è guidata dal Signore Supremo. Sri Krsna afferma : "La natura materiale agisce sotto la Mia direzione." Anche le meraviglie dell’universo dovrebbero farci ricordare Colui che le ha create e ne ha stabilito le leggi. Nulla può esistere senza un creatore o un controllore. Sarebbe quindi puerile negare il controllore assoluto. Un bambino può trovare straordinario il fatto che una vettura proceda da sola, senza interventi esterni, ma l’adulto, che ne conosce il funzionamento, sa che c’è sempre un conducente all’interno. 


Quanto più complessa è la manifestazione dell’universo! E quanto più facile quindi comprendere che dietro di essa si trova il Signore, che ne dirige ogni minimo movimento.


Come vedremo nel corso del testo, il Signore spiega che i  jiva (le anime individuali) sono parti infinitesimale del Suo Essere. Noi siamo parti integranti del Signore e partecipiamo della Sua natura come una goccia d’acqua è parte integrante dell’oceano. L’oro è sempre oro, anche se preso in minima quantità. Così noi possediamo le qualità dell’isvara, il controllore supremo, ma in quantità infinitesimale perché siamo solo minuscole particelle isvara, subordinate al Tutto. 


Se l’uomo cerca da sempre di dominare la natura, e oggi crede di poter diventare padrone dello spazio, è perché la tendenza a regnare, che Krsna possiede pienamente, si trova anche in lui. Ma il Signore rimane pur sempre l’unico controllore assoluto. 



1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website