a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

16/08/2019, 01:06

SPIRITUALITA'



--Bhagavad-gita--...--capire-di-essere-distinto-dal-corpo.


 Perciò il primo scopo della Bhagavad-gita è quello d’insegnarci a ritrovare la nostra vera identità liberandoci dal falso ego, l’ego materiale.



Dall’Introduzione alla Bhagavad-gita, Così com’è di Swami Prabhupada: 


La Bhagavad-gita ci spiega anche cos’è la natura materiale. Essa è la natura o prakrti  inferiore, mentre gli esseri animati costituiscono la natura o prakrti  superiore. Inferiore o superiore, la  prakrti  è sempre sotto la direzione del Signore. Di natura femminile, essa è subordinata al Signore come la sposa al marito. Secondo la Bhagavad-gita  gli esseri viventi appartengono alla  prakrti, sebbene siano frammenti del Signore, come sottolinea il quinto verso del capitolo settimo : 


La  prakrti, cioè la natura materiale, è l’energia inferiore del Signore, ma oltre a questa esiste un’altra  prakrti, che costituisce l’essere vivente, il  jiva-bhuta.


La natura materiale è costituita dalle tre influenze della natura, la virtù, la passione e l’ignoranza. Il tempo eterno, situato al di là di esse, le controlla. Quando queste tre influenze materiali si combinano sotto questo controllo generano l’azione, nella cui rete l’essere condizionato ora soffre ora gode, da tempo immemorabile. 
Così, a ogni istante noi godiamo o soffriamo delle conseguenze delle nostre azioni: questo è il  karma


Tra i cinque oggetti di studio della Bhagavad-gita - l’isvara (il Signore Supremo), il jiva (l’anima individuale), la  prakrti  (la natura materiale), il kala (il tempo eterno) e il  karma (l’azione) - quattro esistono eternamente:  il Signore, l’anima individuale, la natura materiale e il tempo.  


Le manifestazioni della  prakrti  sono temporanee, ma non fittizie. Alcuni filosofi considerano la manifestazione della natura materiale come "illusione", ma la  Bhagavad-gita e i  vaisnava   rifiutano tale teoria. La manifestazione dell’universo materiale non è un sogno, è reale ma effimera, come una nuvola che passa nel cielo o come la stagione delle piogge che viene a nutrire i semi; quando la nuvola si allontana o la stagione termina, il raccolto si secca. La natura materiale segue un corso simile e si manifesta solo a intervalli; appare, rimane per un certo tempo, poi scompare. Ma poiché questo ciclo si ripete senza fine, la  prakrti  è eterna e reale. Il Signore la chiama "Mia  prakrti"  perché è una delle Sue energie, come l’essere vivente; ma a differenza di quest’ultimo , che è unito al Signore da un legame eterno, essa Ne è separata. Il  jiva  si distingue dalla natura materiale anche per il fenomeno della coscienza; entrambi sono  prakrti, ma l’essere vivente ( prakrti  superiore) possiede la coscienza, mentre la natura materiale ( prakrti  inferiore) ne è priva. Sebbene l’essere vivente possiede la coscienza come Krsna, l’isvara, Krsna detiene la coscienza suprema. Il tredicesimo capitolo della Bhagavad-gita  stabilisce chiaramente la distinzione tra il  jiva e l’isvara: entrambi sono "coscienti", ma l’uno è cosciente solo del proprio corpo, mentre la coscienza dell’Altro si estende alla totalità degli esseri. Il  jiva non può mai raggiungere la coscienza suprema, cioè eguagliare il Signore, e non deve neppure lasciarsi ingannare da teorie che affermano il contrario. 


Il Signore, gli esseri, la natura materiale e il tempo sono tutti eterni e intimamente legati. 


La coscienza dell’isvara e quella del  jiva partecipano della stessa natura trascendentale, e non sono il risultato di un amalgama di elementi materiali, come alcuni sostengono. La  Bhagavad-gita  rifiuta la teoria secondo cui la coscienza apparirebbe a un certo stadio dell’evoluzione della materia. A contatto con la natura materiale, la coscienza si manifesta in modo distorto ...


Quando la coscienza è velata, l’essere è detto condizionato. Egli si crea allora una concezione errata del suo vero sé, s’identifica col corpo -  di qui deriva il "falso ego" - e perde da quel momento ogni coscienza della sua vera natura. Perciò il primo scopo della  Bhagavad-gita  è quello d’insegnarci a ritrovare la nostra vera identità liberandoci dal falso ego, l’ego materiale. 


Arjuna interpreta la parte dell’essere condizionato per dar modo a Krsna in persona d’istruirlo a beneficio delle generazioni future. Lo spiritualista, animato dal desiderio di liberazione, ha prima di tutto il dovere di liberarsi dal falso ego e capire di essere distinto dal corpo. 


La coscienza è la percezione che si ha di sé stessi ... Sotto l’influsso della materia ci crediamo i creatori e i proprietari di tutto quello che ci è intorno, o anche i beneficiari legittimi di tutti i piaceri del mondo. Naturalmente si tratta di una concezione errata, che sta all’origine dell’universo materiale.

 Questi sono i due aspetti della coscienza materiale : "Io sono il creatore e il maestro" e "Io sono il padrone e il beneficiario di tutto". In realtà è soltanto il Signore Supremo a godere di questi "titoli". 



1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website