a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

25/09/2019, 01:16

EZRA POUND



Chi-controlla-la-banca,-fratello?---"-...-il-problema-non-è-mai-stato-posto."-


 Possiamo dire che il denaro perfetto consiste in certificati autentici di beni esistenti?



EZRA POUND


ABC  DELL’ECONOMIA   

Capitolo 3


 Quando vengono prodotti beni bisogna che in qualche modo ciò vengariconosciuto, per esempio mediante i certificati dell’esistenza di beni. 

Possiamo dire che il denaro perfetto consiste in certificati autentici dibeni esistenti? 

O dobbiamo limitare tale affermazione? Il denaro perfetto consiste in unordine efficace: Consegnate questi beni? 


Oppure è un condizionale? Un compromesso tra un certificato diesistenza e una richiesta o una promessa di concessione proporzionale? 

O si tratta di un abracadabra? Un falso senza rigorosa corrispondenza conbeni esistenti? 


Excursus - Uno scozzese testardo ha continuato per anni a dirci che ildenaro (credito) così come lo conosciamo è un prodotto più o menoirrilevante; che esso agisce come un imperativo molto forte: Devi disporredi una data quantità di grano in un dato luogo e consegnarla!

 Ma una parte sempre maggiore di beni prodotti non ottiene mai ilcertificato corrispondente. Alcuni sciagurati o delinquenti si comportanogrettamente, per stupidità per paura, per vigliaccheria e malizia servile. 

Noi artisti da tempo siamo a conoscenza di tutto questo e ne ridiamo. Loabbiamo accettato come punizione per il nostro essere artisti, nonaspettandoci nient’altro; ma ora tocca all’artigiano, e ci sono tanti artigiani,impiegati ecc. ; questa diavoleria ha gettato il mondo nella miseria. Per gliartisti c’erano possibilità di schivare le difficoltà; poche migliaia di artisti potevano campare di espedienti o fare un buon colpo di quando in quando,ma le difficoltà non perdonano milioni di uomini.

 Quindi ci deve essere un criterio di equità nell’emissione di certificati, oad ogni modo bisogna che «si faccia» qualcosa per evitare ecc. 


Capitolo 4 


CHIAMATELO UN DOLLARO, o una sterlina o dieci scellini o comevolete. Se una sterlina è un certificato di lavoro compiuto (beni prodotti) ese voi producete il doppio di quel che avete prodotto ieri, o dovrete averepiù sterline, OPPURE dovrete accettare, tutti quanti, che la sterlina chevaleva uno staio ora vale due staia. 

Per dirla altrimenti, se il denaro è scarso e un bue si vende a quattropence, potrà essere giusto dal punto di vista economico che il bue valgaquattro  pence.  Ma non potrà essere socialmente giusto che il bue valgaquattro pence e la bistecca dieci scellini.

 Se il bue vale quattro  pence  la bistecca deve valere molto meno di un  penny

A un tasso concordato il certificato deve funzionare. Dal 19I4 al ’24, sericordo bene, la tavoletta di cioccolato è rimasta stabile rispetto all’oro. Nelfrattempo nazioni sorsero e caddero, valute e merci divennero più care o piùa buon mercato. Siamo stati osservatori privilegiati per quindici o più anni.Nessuno ricorda più gli anni trenta dell’Ottocento ed è stato dimenticatotutto quel che gli uomini appresero allora in America. La guerra civilespazzò via tutto. 


Capitolo 5 


Inflazione e deflazione - Sono favorevole all’inflazione controllata se conquesto mi permettete d’intendere che si devono garantire più certificatiquando si producono più beni.

 Tutte le manovre inflazionistiche e tutti i progetti governativi ufficiali finqui proposti per l’inflazione tralasciano la questione del controllo. Cioè adire il luogo del controllo è una sala oscura nel retro di una banca, rivestitadi spesse tende viola. Nessuno deve vedere ciò che accade. Che cosaaccadde nella Banca degli USA prima che Van Buren istituisse un ministerodel tesoro indipendente? Che cosa accadde? 

L’inflazione a profitto di pochi. 


Capitolo 6 


Ogni economista deve pur incominciare da qualche parte. Io incominciodall’affermazione che chiunque sia abbastanza corretto da voler lavorare perla propria sussistenza e quella di chi dipende da lui (figli o genitori anziani)dovrebbe avere la possibilità di fare una quantità ragionevole di lavoro. Ciòè estremamente americano e antinglese. 

IL PRIMO PASSO consiste nel mantenere la giornata lavorativaabbastanza corta da impedire che un singolo faccia il lavoro pagato di due otre persone. 

IL SECONDO PASSO consiste nella fornitura di certificati onesti dellavoro fatto (beni prodotti, o trasportati, invenzioni, agevolazioni ecc.). 

Nessuno dovrebbe essere lasciato libero di compilare assegni con tantizeri senza tener conto dei servizi resi. 

Sì sì io ho un libretto di assegni, ma se faccio stravaganze, la banca nonpaga il mio assegno. 

Eppure, c’è qualcuno, ahimè fratello, c’è qualcuno che compila assegnimiliardari e per ragioni misteriose. Chi controlla la banca, fratello? 

In un paese il vento dell’est, in un altro il vento dell’ovest. In Inghilterrauna società privata lo ha fatto così discretamente che il mondo lo hadimenticato. Tutto quel che i nostri nonni fecero per la liberazione del tesoroamericano prima ancora che venissero concepiti i nostri padri, ha potutocadere nell’oblio, e noi siamo così ignoranti in economia (una materia arida,monotona e fastidiosa) che non ci sono diecimila americani consapevoli delfatto che un simile movimento, un tal passo verso la libertà o la democraziao la responsabilità individuale e il controllo statale della finanza nazionale,non è mai stato fatto in Inghilterra. La cricca britannica era cosi intelligente,astuta e prudente che «il problema non è stato mai posto». L’uomo dellastrada americano sa che l’Inghilterra è dotata di una «strana vecchiaistituzione chiamata monarchia» [buffa vecchia carta da poker], ma credeche le due nazioni abbiano lo stesso sistema fiscale (se mai ci pensa). 


Capitolo 7 


Forse non è un problema di nomi. Una società privata indipendente puòamministrare il credito di una nazione in modo altrettanto giusto e appenacorrotto di un consiglio formalmente composto da funzionari governativi,comprati o «influenzati» da gruppi di pressione e clientele varie. 


L’economista è la persona che sa   ciò che tale consiglio, ufficiale o no,DOVREBBE fare per il costante benessere della nazione. In altre parole,dove e come esso dovrebbe assegnare i certificati di lavoro compiuto, o gliordini per altri lavori e la consegna di questo o quel prodotto.



1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website