a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

30/09/2019, 04:01



“Nel-tempo-dell’inganno-universale-dire-la-verità-è-un-atto-rivoluzionario”


 Le tasse non sono dovute perché la moneta attualmente in usosull’intero pianeta è una fiat money.



Le tasse non sono dovute perché la moneta attualmente in usosull’intero pianeta è una fiat money

Per fiat money si intende una moneta a corso forzoso, nongarantita da riserva aurea, creata per convenzione, dal nulla,all’istante (fiat ...) per misurare, contabilizzare e manifestare in unsimbolo (cartaceo, di plastica, elettronico ...) il valore di beni eservizi. Non essendo la sua emissione limitata da una determinataquantità d’oro preesistente depositata a copertura, di tale monetanon ci può essere carenza. Può essere emessa, digitando deinumeri su un computer o con il solo uso di carta e penna,dall’istituzione che rappresenta la comunità dei cittadini che lacreano per convenzione: lo Stato, la regione o il Comune. 

...
Capitolo V 

COSTRUIAMO UN PONTE 


Niente di meglio che un esempio pratico per comprendere quale siala funzione del denaro e i meccanismi di una sua correttaemissione. 

C’è da costruire un ponte di notevoli dimensioni su un territorioaccidentato che ne rende molto problematica la realizzazione.

 Una montagna di soldi è a disposizione, ma gli ingegneri nonriescono a superare le difficoltà che si presentano e i materiali daimpiegare (acciaio ed altri metalli uniti a manufatti ultraleggeri) nonoffrono sufficienti garanzie. 

La tecnologia, per il momento, non è all’altezza. 

Nonostante la montagna di soldi, il ponte non si può realizzare.

 Secondo caso: c’è la tecnologia, ma i politici, molti per ignoranza edaltri in malafede, continuano a ripetere che "... non ci sono soldi ...":la grande menzogna spacciata per verità ad una popolazioneappositamente tenuta ignorante in materia monetaria. 

Quando la tecnologia lo permette, si può realizzare qualsiasiinfrastruttura.

 Sempre. 


Il Ministero dei Lavori Pubblici assegna il lavoro ad una impresa chedà le sufficienti garanzie. 

Una volta eseguito il lavoro, la società civile deve dare il giustocompenso a ingegneri ed operai dell’impresa costruttrice.

 Attraverso lo Stato (ente virtuale creato dalla nostra mente) che cirappresenta, emettiamo un documento, una  certificazione  cheattesti che quei lavoratori hanno portato a termine il compito loroassegnato e vantano ora un credito nei confronti della società civile. 

Il  certificato di un lavoro svolto  (il denaro che verrà consegnatoloro), misura del valore  della loro prestazione, verrà utilizzato come mezzo di scambio e titolo di richiesta per ottenere beni reali eservizi  dalla comunità debitrice. 

Se non ci dovesse essere la necessità immediata di acquistaremerci, quei certificati (biglietti di Stato, non note del banco ) potranno riposare nel cassetto per un tempo indefinito in quantosono anche  contenitori di valore con potere d’acquisto


Il certificato di un lavoro svolto diventato un titolo di richiesta perottenere beni reali e servizi, funge da unità di misura del valoredell’opera eseguita, da mezzo di scambio per l’acquisizione di altremerci, e contenitore di valore con potere d’acquisto sino almomento dell’utilizzo. 


Il ponte è il valore aggiunto per la società, originato dal lavoro. 

Il ponte, non il denaro, è la vera ricchezza. 

Il denaro è la misura di tale ricchezza, il certificato del lavoro svoltoda ingegneri ed operai che, utilizzandolo nella sua funzione dimezzo di scambio, possono barattarlo con altre merci e servizi.

 Si conclude il  baratto  tra il lavoro di alcuni con quello di altri. 

I certificati ora in possesso di ingegneri ed operai finiranno nelletasche di panettieri, falegnami o concessionari d’auto. 

Il valore monetario trova origine nel lavoro, la capacità dell’uomo ditrasformare risorse naturali in beni materiali utili.La sua funzione è quella di rappresentare e manifestare in unsimbolo cartaceo il valore del lavoro svolto per poterlo poi  barattarecon merci prodotte da altri. 


La capacità umana (tecnologia), grazie all’intelligenza checontraddistingue la nostra specie, cresce esponenzialmente, e lerisorse che Madre Natura ci mette a disposizione sono praticamenteillimitate: siamo potenzialmente ricchissimi. 


Il denaro permette la realizzazione dei progetti. Ecco perchéla moneta è un dono. Uno straordinario strumento di creazione ediffusione di benessere per tutta l’Umanità. Non può esserlo soloper una esigua schiera di Usurai fanatici e criminali. 


Domanda: cosa hanno a che fare le banche con tutto ciò?Assolutamente nulla. 


Perché emettono loro e non lo Stato in nostra rappresentanza  icertificati di lavoro svolto  necessari? 


Per quale motivo dobbiamo pagare prima ai banchieri il valorenominale impresso sui certificati per poterlo poi consegnare aglioperai? Chi ha eseguito il lavoro?

 Che c’entrano i banchieri con le infrastrutture realizzate? 

Perché nessuno ci ha mai spiegato cos’è la moneta, quale sia la suafunzione ed a chi appartenga il valore monetario impresso sullamoneta al momento dell’emissione? 

Per quale motivo nessun noto economista o leader politico eleva lapropria voce a denunciare la più grande truffa di tutti i tempi?

 Perché si lascia morire di fame e sete un numero impressionante diEsseri Umani con la menzogna della mancanza di cibo e acqua nelPianeta dell’Abbondanza? 

Per quale motivo tanta sofferenza, disoccupazione, miseria e suicidiperché (ci viene riferito) "... non ci sono soldi ?" 

Perché lo Stato riesce a stampare tutti i francobolli-cartaindispensabili per distribuire le lettere ma non la carta-monetanecessaria a distribuire i pasti? 

Perché continuiamo a rieleggere politici che non riescono a risolverele crisi ricorrenti? 

Per quale motivo i politici si circondano di economisti che nonriescono  mai a risolvere le crisi? 

Perché tutti coloro che invece hanno in passato tentato dispiegarcelo sono scomparsi dalla storiografia ufficiale? 


                                         PERCHE’


L’impresa costruisce il ponte a beneficio dell’intera comunità.La comunità debitrice consegna al titolare dell’impresa un attestatocartaceo che dice: tu hai costruito il ponte. Con questo documento,la certificazione del lavoro da te svolto, ti riconosciamo un credito di  tot  milioni.

 Il ponte, non il denaro, è la ricchezza che proviene dal lavoroumano: i soldi sono solo la  contabilizzazione di quel lavoro.

 L’impresario prende il documento e lo divide in tanti piccolicertificati del lavoro svolto che distribuisce tra i suoi mille operai: èla retribuzione dovuta ad ognuno di loro.Con questi documenti, che in mano loro diventano un titolo dirichiesta per ottenere beni reali e servizi, gli operai si rivolgono allacomunità debitrice e li scambiano con pane, frutta, una visitamedica o un automobile.

 Quei biglietti di carta sono denaro. 


Denaro è qualsiasi simbolo accettato per la compravendita di beni eservizi. 


Quegli attestati emessi dalla comunità, lo Stato, sono monetacreata a costo zero, senza bisogno di nessuna riserva di favolosilingotti d’oro stipati in qualche sotterraneo superprotetto: l’ingannofissato nelle nostre menti da cinema, Tv e giornali.


Continua ...



1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website