a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
PAOLO MALEDDU
PAOLO MALEDDU

Per maggiori informazioni, puoi scrivere a:

paolo.maleddu@gmail.com

+39 3496107688

Il Blog

La moneta è uno straordinario strumento di creazione e distribuzione di benessere per tutta l'Umanità. Non può esserlo solo per una esigua schiera di Usurai malati di delirio di onnipotenza.


01/03/2018, 23:06



Elezioni-?-----GHEDDAFI-:--IL-PARLAMENTO-E’-UNA-RAPPRESENTANZA-INGANNATRICE-DEL-POPOLO-...---NESSUNA-RAPPRESENTANZA--AL-POSTO-DEL-POPOLO-...--PERCHE’-DEMOCRAZIA-SIGNIFICA--POTERE-DEL-POPOLO,-E-NON-UN-POTERE-IN-RAPPRESENTANZA-DI-ESSO


 Le più tiranniche dittature che il mondo abbia mai conosciuto, si sono instaurate all’ombra dei parlamenti.



" ... il popolo è la preda per la quale ci si batte."


Muammar Gheddafi

PARLAMENTI

Iparlamenti sono la spina dorsale della democrazia tradizionalemoderna, regnante oggi nel mondo.
 
Ilparlamento è una rappresentanza ingannatrice del popolo ed i sistemiparlamentari costituiscono una falsa soluzione del problema dellademocrazia.

Ilparlamento è costituito fondamentalmente come rappresentante delpopolo, ma questo principio è in se stesso non democratico, perchédemocrazia significa potere del popolo e non un potere inrappresentanza di esso. L’esistenza stessa di un parlamentosignifica assenza del popolo. La vera democrazia, però, non puòesistere se non con la presenza del popolo stesso e non con lapresenza di rappresentanti di questo.

IParlamenti, escludendo le masse dall’esercizio del potere, eriservandosi a proprio vantaggio la sovranità popolare, sonodivenuti una barriera tra io popolo e il potere. Al popolo non restache la falsa apparenza della democrazia, che si manifesta nellelunghe file di elettori venuti a disporre nelle urne i loro voti. Permettere a nudo il vero volto del parlamento, dobbiamo esaminare lasua origine.

Ilparlamento è eletto nelle circoscrizioni elettorali, oppure ècostituito da un partito o da una coalizione di partiti, o perdesignazione dall’alto. Nessuna di queste procedure è democratica,perché la ripartizione degli abitanti in circoscrizioni elettoralisignifica che un solo deputato rappresenta, a seconda del numerodegli abitanti, centinaia o centinaia di migliaia o milioni dicittadini. 

Significa,inoltre, che il deputato non è legato ai suoi elettori da unrapporto organico popolare, in quanto, secondo la tesi dellademocrazia tradizionale oggi attuata, egli è considerato ilrappresentante di tutto il popolo, alla pari degli altri deputati. Lemasse, quindi, sono separate completamente dal loro rappresentante,ed egli, a sua volta, è completamente separato da esse.

Infatti,subito dopo la sua elezione, egli usurpa la loro sovranità ed agisceal loro posto. La democrazia tradizionale, dominante oggi nel mondo,riveste i membri del parlamento di una sacralità e di una immunitàche nega invece al singolo cittadino. 

Questosignifica che i parlamentari sono divenuti uno strumento per usurparee monopolizzare a proprio vantaggio il potere del popolo. Questo èil motivo per cui è divenuto, oggi, diritto dei popoli lottare,attraverso la rivoluzione popolare, per distruggere questi strumentidi monopolio della democrazia e della sovranità che si denominanoparlamenti, i quali usurpano la volontà delle masse. È diritto deipopoli proclamare solennemente il nuovo principio: 
"Nessunarappresentanza al posto del popolo". 

Quandoil parlamento è il risultato della vittoria elettorale di unpartito, è il parlamento del partito e non del popolo. Rappresentail partito e non il popolo, ed il potere esecutivo detenuto dalparlamento è il potere del partito vincitore e non del popolo. Lostesso vale per il parlamento in cui ogni partito dispone di un certonumero di seggi. Infatti i titolari dei seggi rappresentano il loropartito e non il popolo; il potere esercitato da tale coalizione èil potere dei partiti coalizzati e non il potere del popolo. 

Inquesti sistemi di governo, il popolo è la preda per la quale ci sibatte. Il popolo è la vittima ingannata e sfruttata dagli organismipolitici che combattono per giungere al potere, per strappare deivoti al popolo mentre questo si allinea silenzioso in lunghe file,che si muovono come un rosario, al fine di deporre il suo voto nelleurne, nello stesso modo in cui si gettano altre carte nel cestino deirifiuti.

Questaè la democrazia tradizionale attuata nel mondo intero, sia che sitratti di un sistema monopartitico, di un sistema bipartitico opluripartitico, o perfino di un sistema senza alcun partito; diventa,così, evidente che la "rappresentanza è una impostura". 

Quantoalle assemblee che si formano per designazione o per successioneereditaria, esse non hanno nessuna caratteristica democratica.Inoltre, siccome il sistema di elezione dei parlamenti si fonda sullapropaganda per ottenere voti, è, di conseguenza, un sistemademagogico nel vero senso della parola.

Ivoti possono essere comprati o falsificati; per questo, il povero nonpuò affrontare le battaglie elettorali, in cui vince sempre esoltanto il ricco. Furono i filosofi, i pensatori e gli autoripolitici che sostennero la teoria della rappresentanza parlamentare,quando i popoli erano ignoranti e guidati come pecore da re, sultani,conquistatori.

L’aspirazioneultima dei popoli era, allora, di avere qualcuno che lirappresentasse dinnanzi ai governanti. Perfino questa aspirazione fuloro negata e per ottenerla i popoli affrontarono lunghe e durelotte. È dunque irragionevole oggi, dopo la vittoria dell’eradelle repubbliche e l’inizio dell’era delle masse, che lademocrazia sia la formazione di un piccolo gruppo di deputati, cheagiscono in nome delle grandi masse popolari. È una teoria antiquataed una esperienza superata. Ilpotere deve essere interamente del popolo. 

Lepiù tiranniche dittature che il mondo abbia mai conosciuto, si sonoinstaurate all’ombra dei parlamenti.


1

PAOLOMALEDDU.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

INFO COOKIE POLICY | TERMINI DI SERVIZIO

Articoli correlati

Enthusiastically visualize adaptive catalysts for change whereas cross functional e-services.
Credibly negotiate efficient testing procedures rather than multifunctional innovation. ​

Elezioni ? - GHEDDAFI : IL PARLAMENTO E’ UNA RAPPRESENTANZA INGANNATRICE DEL POPOLO ... NESSUNA RAPPRESENTANZA AL POSTO DEL POPOLO ... PERCHE’ DEMOCRAZIA SIGNIFICA POTERE DEL POPOLO, E NON UN POTERE IN RAPPRESENTANZA DI ESSO

01/03/2018, 23:06

Elezioni-?-----GHEDDAFI-:--IL-PARLAMENTO-E’-UNA-RAPPRESENTANZA-INGANNATRICE-DEL-POPOLO-...---NESSUNA-RAPPRESENTANZA--AL-POSTO-DEL-POPOLO-...--PERCHE’-DEMOCRAZIA-SIGNIFICA--POTERE-DEL-POPOLO,-E-NON-UN-POTERE-IN-RAPPRESENTANZA-DI-ESSO

Le più tiranniche dittature che il mondo abbia mai conosciuto, si sono instaurate all’ombra dei parlamenti.

Create a website